Daniele Lisi
pubblicato 1 mese fa in Letteratura

Le confessioni di un italiano

Due ipotesi per una lettura postcoloniale dell’opera

Le confessioni di un italiano

Nievo scrisse Le confessioni di un italiano da giovanissimo, nel 1857. Aveva ventisei anni, era attivo politicamente e, oltre alla laurea in diritto, godeva di una poliedrica carriera letteraria. Coerentemente alla sua vita, così satura d’impegni e veloce, impiegò appena nove mesi per la scrittura di uno dei romanzi più voluminosi della nostra letteratura. Ma […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 3 mesi fa in Cinema

Loro 1 o la persona è sempre il discorso del padrone

Suggerimenti di lettura

Loro 1 o la persona è sempre il discorso del padrone

Inversamente al titolo scelto, questo scritto non è un commento marxista al film di Sorrentino. «La persona è sempre il discorso del padrone» è una delle tante enigmatiche frasi, che Jacques Lacan, memore dell’insegnamento hegeliano, ha disseminato nel suo ventesimo Seminario. Per ora veniamo al film e lasciamo in sospeso questa frase, che tornerà utile […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 5 mesi fa in Altro

Il metateatro pirandelliano:

disagio, realtà e finzione

Il metateatro pirandelliano:

Il 1921 segnò una svolta nella carriera artistica di Pirandello: avendo abbandonato definitivamente l’insegnamento universitario, egli poté dedicarsi interamente al teatro, tanto che coi Sei personaggi in cerca d’autore, oltre ad acquisire fama mondiale, inaugurò l’esperienza metateatrale, destinata a durare ben otto anni. Veniamo subito al cuore di questo scritto. Ho deciso di partire da […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura

Tre frammenti di un discorso amoroso

Lacan e il Reale

Tre frammenti di un discorso amoroso

Madonna, sì m’avene, ch’eo non posso avvenire com’eo dicesse bene la propria cosa ch’eo sento d’amore […] Lo non poter mi turba com’on che piange e sturba e pure li dispiace lo pinger che face. Si tratta di una serie di versi di una canzone, Madonna dir vo’ voglio, dell’alfiere della scuola siciliana e notaro, […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 9 mesi fa in Letteratura

Il fascino dei thriller

Invito alla lettura di Tornerà di Rinaldo Boggiani

Il fascino dei thriller

Siamo, da appena un mese, entrati nella stagione autunnale. Una stagione descrivibile attraverso il color grigio: sopraggiungono i primi freddi, la pioggia, la nebbia, al cielo soleggiato incede, parafrasando il poeta viterbese Vincenzo Cardarelli (1887-1959), quello plumbeo. Atmosfere cadenzate al punto giusto per scenari thriller. In uno sfondo affine s’inserisce a pieno il romanzo di […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 11 mesi fa in Letteratura

Palazzeschi e il suo Lavoretto assai enigmatico:

appunti per una lettura lacaniana dell’opera

Palazzeschi e il suo Lavoretto assai enigmatico:

Nel giugno del 1967, presso i tipi di Mondadori, è stato edito il terzultimo romanzo della carriera letteraria di Aldo Palazzeschi (1885-1974), Il doge. Per due ragioni tale opera, alla quale l’autore amava appellarsi come a «un lavoretto assai enigmatico» 1 , è significativa nella cronologia palazzeschiana: 1) sopraggiunse dopo quattordici anni dall’ultimo romanzo, Roma (1953); […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

“La narrazione è il bancone del supermercato”

frammenti di testi letterari contemporanei a confronto

“La narrazione è il bancone del supermercato”

A pianterreno, farmacie vicino vino e liquori uffici bancari caffè librerie, e in fondo edicole e fiorai ambulanti, oppure grandi sbarramenti di cancelli inferriate cantonate marmoree ringhiere colonne respingenti, più avanti case condominiali larghe e basse o all’improvviso strette e altissime, di colori diversi, ma tutti allo stesso modo bagnati muffiti e sobbolliti. Meno negozi, […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 2 anni fa in Cinema

“Lo chiamavano Jeeg Robot”

il supereroe metropolitano figlio di molteplici generi cinematografici

“Lo chiamavano Jeeg Robot”

Affinità elettiva. Questa è la prima parola che potrebbe suscitare la visione della pellicola “Lo chiamavano jeeg robot” di Gabriele Mainetti perché –sul piano tematico s’intende- è un film che esce fuori dagli schemi tradizionali, ambisce a qualcosa di più: è un mix di generi cinematografici che vanno da quelli dei supereroi marveliani e dai […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Il processo di Kafka: Il colpevole senza colpa

 brevi riflessioni per una lettura freudiana dell’opera

Il processo di Kafka: Il colpevole senza colpa

Quella che propongo è una breve riflessione su una delle tante possibilità interpretative che assediano uno dei romanzi più importanti del modernismo europeo, “Il processo”(“Der Prozess”, titolo originale). L’opera scritta da Franz Kafka (1883-1924) e, vista la morte prematura dell’autore, edita nel 1925 per mano di Max Brod ha suscitato grande interesse nella storia della […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 3 anni fa in Letteratura \ Storia

La grande guerra attraverso le immagini della letteratura:

Emma Giammattei presenta il suo volume “Il racconto italiano della grande guerra. Narrazioni, corrispondenze e prose morali (1914-1921)”

La grande guerra attraverso le immagini della letteratura:

In occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia, il giorno 23 Novembre 2015 il dipartimento degli studi umanistici dell’Università di Roma tre ha avuto l’onore di presentare il volume “Il racconto italiano della grande guerra. Narrazioni,corrispondenze e prose morali (1914-1921)”edito da poco dall’Istituto dell’enciclopedia italiana nella collana “La letteratura Italiana Ricciardi” e realizzato da Emma […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura