Federico Musardo
pubblicato 1 settimana fa in Letteratura \ Recensioni

Una morte senza preghiere

"La morte di Murat Idrissi" di Tommy Wieringa

Una morte senza preghiere

«Dall’altra parte, sulla costa africana, migranti marocchini e subsahariani attendono la loro occasione per compiere la traversata. Nelle giornate di cielo sereno l’Europa si vede chiaramente, edifici bianchi si stagliano netti sulla costa rocciosa. Così vicina, praticamente a un passo… Arrivano su pescherecci malandati e perfino su camere d’aria di ruote d’autocarro; dall’inizio del nuovo […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Andrea Talarico
pubblicato 2 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Il Perdono della luna

di Endre Ady

Il Perdono della luna

Figli di un dio minore. Un po’ ad effetto, forse: plateale, anche. È comunque un’espressione calzante per ‘etichettare’ (non che sia un bene, piuttosto un male necessario) tutti quei grandi autori che si trovano a scrivere in una lingua ‘minore’ (altra definizione di comodo per indicare una lingua che sia semplicemente meno diffusa e/o studiata […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Francesco Del Vecchio
pubblicato 2 settimane fa in Recensioni

M. il figlio del secolo

di Antonio Scurati

M. il figlio del secolo

Cosa si prova a scrivere un romanzo storico? Cosa attraversa la mente dello scrittore mentre si ritrova a percorrere un viaggio organizzato nei minimi dettagli, che conduce dritto alla meta: cosa si prova a narrare qualcosa di cui si conosce già il finale? E per di più questo finale è il peggiore dei finali possibili? […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Lorenzo Paolini
pubblicato 2 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Atlante delle ceneri

o un prontuario tardivo

Atlante delle ceneri

Blake Butler scrivendo Atlante delle ceneri, (Pidgin edizioni 2018) scrive un libro necessario. Necessario per rivitalizzare la responsabilità morta dell’Uomo verso la Terra, verso una solidarietà umana che deve germogliare in primo luogo proprio nei confronti del suolo che calpestiamo, dell’aria che respiriamo e del mondo che abitiamo. Se questo manca, se l’Uomo continuerà a […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 settimane fa in Recensioni

Tu l’hai detto di Connie Palmen

Apologia di un carnefice innocente: Ted Hughes che racconta Sylvia Plath

Tu l’hai detto di Connie Palmen

Nome di spicco nel panorama letterario olandese, Connie Palmen torna in Italia per Iperborea, dopo la pubblicazione del suo romanzo d’esordio Le leggi nel 1993 per Feltrinelli, con Tu l’hai detto. Scrittrice solitamente interessata ad intrecciare fatti e persone reali nelle sue storie, anche questa volta Palmen ci narra di una delle coppie letterarie più […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Edoardo Angrilli
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Une famille

di Pascale Kramer

Une famille

La famille, c’est là où on se construit, c’est là où se jouent tous les grands drames humains. La famiglia, è lì che ci si forma, è lì che si giocano tutti i grandi drammi umani. È uscito il 21 marzo 2018 per Flammarion il nuovo tormentato romanzo di Pascale Kramer, un libro intriso di […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Anna Édes

di Dezsó Kosztolányi

Anna Édes

A nessuno importano le vere ragioni di Anna, così Kosztolányi non le rivela: del resto, mai a nessuno sono importate le ragioni deli ultimi, donne, bambini o poveri, le ragioni dei diversi. Anche per questo, Anna Édes è un grande incontro sulla strada della letteratura. (Antonella Cilento, Il mistero di Anna, postfazione a Dezsó Kosztolányi […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Andrea Talarico
pubblicato 1 mese fa in Letteratura \ Recensioni

Gerard Reve

Le sere (Iperborea, 2018)

Gerard Reve

Agghiacciante. Per circa tre generazioni, un romanzo come Le sere (Iperborea, 2018) di Gerard Reve è stato del tutto al di fuori della portata dei lettori mondiali. Il motivo? La mancanza di traduzioni dell’opera dal nederlandese. Vero è che il libro all’uscita, nel 1947, vendette una quantità discreta di copie ma niente di più. La vera […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Lucio Gava
pubblicato 1 mese fa in Altro \ Recensioni

Amélie Nothomb e Kierkegaard

Amélie Nothomb e Kierkegaard

Se esistesse un modo privo di retorica, ma non di ironia, capace di arrivare dritto al cuore per narrare le umiliazioni subite da una donna occidentale in una multinazionale giapponese, questo sarebbe quello creato da Amélie Nothomb, scrittrice belga dai trascorsi nipponici, nel suo “Stupore e tremori”, Grand Prix du roman dell’Académie française nel 1999, […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Gianmarco Canestrari
pubblicato 1 mese fa in Recensioni

Tra fato e ragion di stato: qual è il prezzo della libertà?

“Il segreto di Bruto” di Raffaele Alliegro

Tra fato e ragion di stato: qual è il prezzo della libertà?

Quando si tratta di argomenti storici mi piace sempre sottolineare una differenza: un conto sono le storie (con la s minuscola) che puntellano e arricchiscono il lungo cammino dell’evoluzione umana; un altro è quando parliamo di Storia (con la S maiuscola), la quale, riprendendo l’intuizione geniale di Arendt «è per l’appunto una storia [story] che […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura