Alice Figini
pubblicato 9 mesi fa in Recensioni

“Giornale dei lavori” di Paolo Barbaro

una contro-storia del progresso umano

“Giornale dei lavori” di Paolo Barbaro

Qualcosa noi portavamo lassù, certo portavamo: una diga, un immenso serbatoio, una centrale per produrre elettricità, nuove forme di vita in quella valle abbandonata da Dio. È una mitologia all’incontrario quella descritta da Paolo Barbaro. Una disamina del concetto di progresso che prende corpo e voce nel centinaio di pagine di Giornale dei lavori, il […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 9 mesi fa in Letteratura

Diceria dell’untore

Diceria dell’untore

Desueta e preziosa, colta e letteraria, lirica e tragicomica, metaforica e decadente risuona nelle pagine di Gesualdo Bufalino la diceria sulla “peste”, che s’apprende come in un contagio per agguato teso da uno scrittore-untore, in un turbinio di voluttà stilistiche, alle stolide certezze di un ipocrita lettore, le stesse del Bufalino-narratore che fa il suo […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 9 mesi fa in Altro

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità III

risponde Vicolo Stretto e Prampolini

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità III

Anno nuovo, vecchie abitudini: continua infatti la nostra iniziativa a favore dei librai indipendenti. Dopo Roma e Torino per la terza puntata abbiamo preso un aereo immaginario e siamo arrivati in Sicilia, a Catania, a sentire cosa avevano da dirci Angelica e Maria Carmela, due sorelle proprietarie delle librerie Vicolo Stretto e Prampolini. Sono state […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Anita Orfini
pubblicato 9 mesi fa in L'angolo russo

“Tutto scorre…” di Vasilij Grossman

né vincitori né vinti

“Tutto scorre…” di Vasilij Grossman

Non ci sono innocenti fra i vivi, siamo tutti colpevoli. È il 1970 e in Francia viene pubblicato Tutto scorre… (Vsë tečët…, Adelphi, 1987, trad. it. G. Venturi). Vasilij Grossman, che lo aveva scritto tra il 1955 e il 1963, non vide mai il suo libro nelle vetrine perché morì sei anni prima, stroncato da […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Jenny Bertoldo
pubblicato 9 mesi fa in Storia

Edith Bruck – il dramma degli sguardi negati

Edith Bruck – il dramma degli sguardi negati

Il documentario Dove vi portano gli occhi. A colloquio con Edith Bruck, realizzato nel 2012 da Ivan Andreoli e Fausto Ciuffi, si articola attorno all’esperienza di vita della scrittrice. Il titolo riprende la frase «andate dove vi portano gli occhi», con cui i sopravvissuti ungheresi si sentirono accogliere dalla comunità al loro ritorno a Budapest. […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 9 mesi fa in Altro

«Amo mi exilio» – María Zambrano e Cuba

«Amo mi exilio» – María Zambrano e Cuba

María Zambrano, filosofa spagnola, nasce nel 1904 a Véléz-Malaga, in Spagna, da Blas José Zambrano e Araceli Alarcón Delgado, una donna dal sorriso accogliente e una dolce ironia. L’affetto che prova nei confronti del padre, «il maestro del vedere», è immenso: è grazie a lui che la filosofa impara ad assumere uno sguardo obiettivo verso […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 9 mesi fa in Recensioni

I luoghi della mente di Joan Didion

Lettura di "Verso Betlemme"

I luoghi della mente di Joan Didion

All’inizio del 2020 – non ricordo il mese – ho scritto sul quaderno dove annoto le mie letture che avrei voluto leggere Joan Didion entro la fine dell’anno. Nella mia mente leggere Didion equivaleva ad aprire l’ebook de L’anno del pensiero magico che staziona sul mio kindle da tempo, ma alla fine ho letto Verso […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 9 mesi fa in Letteratura

Il rapporto tra passato e futuro ne “La figlia dell’ottimista” di Eudora Welty

Il rapporto tra passato e futuro ne “La figlia dell’ottimista” di Eudora Welty

Nel 2018, la casa editrice minimum fax pubblica La figlia dell’ottimista di Eudora Welty (The Optimist’s Daughter,1972) – già edito Fazi editore nel 2005 con traduzione di Isabella Zani – tradotto da Simona Fefè. Questo gioiello di narrativa breve valse il Premio Pulitzer all’autrice (1973) e sancì il successo di una delle principali esponenti della […]

Continua a leggere · 18 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 9 mesi fa in Storia

L’Italia dei partiti di massa e la nascita del Partito Comunista Italiano

L’Italia dei partiti di massa e la nascita del Partito Comunista Italiano

Livorno, 21 gennaio 1921. Esattamente cento anni fa, nella città toscana, si radunarono i principali rappresentanti del socialismo italiano e una loro parte decise di uscire dal Partito per formare una nuova realtà politica che sarebbe diventato un punto fermo della storia del nostro e di altri paesi per tutto il ’900: il Partito Comunista. […]

Continua a leggere · 22 minuti di lettura
Alessandro Foggetti
pubblicato 9 mesi fa in Cinema e serie tv

“8½” (1963) di Federico Fellini

Snàporaz, la Saraghina e l’astronave

“8½” (1963) di Federico Fellini

Dunque: un tipo (uno scrittore? Un professionista qualunque? Un impresario teatrale?) è costretto per una quindicina di giorni ad arrestare il ritmo solito della sua vita per una malattia non grave. È il campanello d’allarme: qualcosa si è ingorgato nel suo organismo. […] Il tipo è incastrato in situazioni che a volte sente pesantissime, ma […]

Continua a leggere · 21 minuti di lettura