Federico Musardo
pubblicato 1 anno fa in Letteratura

Nouveau roman, nouveau dialogue

qualche considerazione impressionistica e approssimativa sulla tecnica del dialogo

Nouveau roman, nouveau dialogue

Leggendo alcuni autori del nouveau roman sono rimasto molto incuriosito dal loro uso del dialogo. Scriverò qualche considerazione impressionistica e approssimativa a partire da due libri di Claude Simon (L’erba, 1956, 2014, e Il tram, 2001, 2015) e uno di Nathalie Sarraute (L’età del sospetto, 1956, 2016), tutti editi da Nonostante edizioni, una casa editrice […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Su “Leggenda privata” di Michele Mari

Su “Leggenda privata” di Michele Mari

Si può parlare di un libro come Leggenda privata? Come è possibile anche solo spiegare per quali motivi è un buon libro e per quali ragioni vale la pena leggerlo? È un libro che va oltre l’intimità di una autobiografia, oltre anche le confessioni di un’intervista, rimane sotto il livello dell’empatia, non ti permette di […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Anita Orfini
pubblicato 2 anni fa in L'angolo russo

Mirabolanti quotidianità e favolose miserie

"In quel cortile di Mosca" di Ljudmila Ulickaja

Mirabolanti quotidianità e favolose miserie

Nell’arcaica vita dei sobborghi di Mosca, un alveare, un intrico di vicoli i cui centri d’attenzione gravitavano attorno alle fontanelle ghiacciata e ai depositi di legna, non esistevano segreti di famiglia. Neppure di una normale vita privata si poteva parlare, giacché tutti, fino all’ultimo, erano al corrente di ogni singolo rammendo ai mutandoni che sventolavano […]

Continua a leggere · 16 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Altro

Una riflessione sulla lettura e sulla scuola a partire da Marcel Proust

Una riflessione sulla lettura e sulla scuola a partire da Marcel Proust

Vi hanno mai detto che leggere è divertente? Provate a pensarci seriamente. È una cosa che si sente dire pochissimo, anche e soprattutto a scuola: siano stati buoni o cattivi gli insegnanti che avete avuto, provate a pensare quanto raramente avete sentito promuovere la lettura come attività divertente. Anche le sacrosante campagne di promozione della […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Jenny Bertoldo
pubblicato 2 anni fa in Recensioni

Martin Michael Driessen, “Fiumi”

Martin Michael Driessen, “Fiumi”

Fiumi di Martin Michael Driessen, pubblicato da Dal Vecchio Editore e tradotto da Stefano Musilli, riunisce tre racconti, voci di uomini e di donne, tenute assieme proprio da fiumi, veri protagonisti della raccolta. Il libro di Driessen lascia al lettore esattamente questa delicata sensazione di un continuo fluire, di un inevitabile scorrere. Al contempo, come […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Leonardo Ostuni
pubblicato 2 anni fa in Arte

Raffaello e la Fornarina

Raffaello e la Fornarina

Un’opera controversa, enigmatica e che ancora oggi non sembra aver espresso tutto ciò che ha da dire. La Fornarina di Raffaello, dipinto datato 1518-1519 e conservato oggi alla Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma, rappresenta la sensualità di una donna, forse amante del pittore. Questa indossa un turbante in seta dorata, un velo trasparente che lascia scoperto il […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Alice Figini
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Riflessioni su “Fahrenheit 451”

il monito letterario di Ray Bradbury

Riflessioni su “Fahrenheit 451”

Lessi Fahrenheit 451 per la prima volta a diciassette anni, ma non lo capii. Da brava studentessa liceale alternavo capitoli del libro in lingua originale a una mole spropositata di compiti pomeridiani; in breve, vedevo in quel romanzo un dovere da assolvere, la classica lettura scolastica dal significato allegorico, il libro-metafora che era necessario leggere […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Storia di un tramonto viennese: “La cripta dei Cappuccini” di Joseph Roth

Storia di un tramonto viennese: “La cripta dei Cappuccini” di Joseph Roth

Leggere La cripta dei Cappuccini di Joseph Roth è come visitare una cristalleria: è impossibile non ammirare la grazia fragile del mondo circostante; ma, allo stesso tempo, inevitabile percepirne lo statico anacronismo. Attraverso lo sguardo disilluso e romantico del protagonista-narratore, Roth consegna al lettore un grande affresco della Vienna primo novecentesca. Il punto di vista […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Sara Gargano
pubblicato 2 anni fa in L'angolo russo

Declinazioni d’inconsistenza

"Diario di un uomo superfluo" di Ivan Turgenev

Declinazioni d’inconsistenza

Ci sono persone cattive, buone, intelligenti, sciocche, piacevoli e sgradevoli; ma non… superflue. Cioè, vorrei che mi si capisse: anche di costoro l’universo può fare a meno; ma l’inutilità non rappresenta la loro caratteristica principale, non è il loro tratto distintivo e, quando vi capita di parlare di costoro, ‘superfluo’ non è la prima parola […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 2 anni fa in Cinema e serie tv

Il discorso sui giovani: da Salinger a Skam Italia

Il discorso sui giovani: da Salinger a Skam Italia

Parlare della categoria bistrattata dei millennials in modo realistico e originale, senza che si finisca per assumere atteggiamenti paternalistici o superficiali, è difficile. Non tutti hanno scritto Il giovane Holden. Se penso a rappresentazioni verosimili di quel che – per mia esperienza – sono i giovani oggi, mi vengono in mente Sally Rooney o Elif […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura