Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Saraceni, Turchi e Mori

l’invalicabile distanza nell’immaginario ariostesco.

Saraceni, Turchi e Mori

Se il Vangelo di Giovanni si apre con “In principio era il verbo”, Italo Calvino non ha nessun dubbio su come racchiudere in un verso, la grande creazione del Furioso: “In principio c’è solo una fanciulla che fugge per un bosco”. La follia di Orlando e l’amore di Ruggiero sono un frammento irrisorio di quella […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Il vizio che uccide la fama

luci e ombre di Edgar Allan Poe

Il vizio che uccide la fama

Nella Londra del 1844 uscì il romanzo Le avventure di Arthur Gordon Pym, ma è solo due anni dopo, con l’uscita de Il Corvo, che la fama di Edgar Allan Poe (Boston, 19 gennaio 1809 – Baltimora, 7 ottobre 1849) cominciò a diffondersi. La celebre poesia ebbe fama, dall’America all’Europa, anche e soprattutto per l’analisi […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Goethe legge Tasso

Affinità intellettuali dalla corte di Weimar a quella di Ferrara; Torquato Tasso un "Werther potenziato".

Goethe legge Tasso

Se la pazzia e la prigionia del Tasso mantengono sempre una patina di mistero romantico, questo vale anche per sua personalità, gremita di oscurità e interrogativi. L’ombra più inquietante però è il carattere di Torquato Tasso, che nel continuo alternarsi di squilibrio e razionalità non riesce a stagliarsi in nette definizioni. Tasso è un autore […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Come nasce un personaggio

Vanesia, scomposta ed irrimediabilmente utopistica, l’umanità caracolla con un cavaliere mancego e un fido scudiero.

Come nasce un personaggio

Il don Chisciotte è la storia di un uomo di campagna che dopo aver scoperto libri di avventure cavalleresche si identifica esse a tal punto da perdere il senno, scambiando la finzione letteraria per realtà. A rafforzare le tinte di tale personaggio fu creato Sancho Panza sempliciotto e forse un poco ingenuo che non sempre arriva a comprendere i […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Tristezza e pazzia nella figura di Ofelia

Rimbaud riadatta Shakespeare. Guccini riadatta Rimbaud.

Tristezza e pazzia nella figura di Ofelia

– Alexandre Cabanel, “Ophelia”, 1883-   Siamo abituati a conoscere Ophelia nella raffigurazione mitica shakesperiana, come un personaggio importante per la storia di Amleto. Nell’Ottocento Ofelia è già diventata un’eroina , con una levatura morale da renderla centrale nello scenario poetico ed artistico; tanto da ispirare il maledetto Rimbaud. C’è un Ophelia lontana dal mito […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Uomo-Dio. Negazione e affermazione in Dostoevskij

Un realista che mira a vedere le cose con gli occhi di Dio.

Uomo-Dio. Negazione e affermazione in Dostoevskij

Una caratteristica della coscienza che Dostoevskij propone nei suoi romanzi è la fede, come traspare nei “I Demoni” e ne “ I fratelli Karamazov” . Il problema della fede, in tutto il suo spessore, affiora in maniera lucida nella mente di ogni ateo, sia inteso come uomo, sia come questione morale nella chiave di compimento […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Ginestra o “fiore del deserto”

“obblio preme chi troppo all’età propria increbbe”

Ginestra o “fiore del deserto”

Scritta nel 1836 alle falde del Vesuvio, questo canto rappresenta l’ultima poetica leopardiana. Leopardi abbandona una prospettiva idilliaca per proporre una nuova utopia solidaristica, l’ultima, assente nelle opere precedenti. La necessità dell’unione degli uomini per prendersi la propria rivincita. Il poeta recanatese con un’aspra polemica nega le correnti spiritualistiche ed un facile illuminismo. L’atteggiamento è […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Memorie del sottosuolo.

La consapevolezza umana è un tuffo nell’abisso.

Memorie del sottosuolo.

..similemente il mal seme d’Adamo gittansi di quel lito ad una ad una, per cenni come augel per suo richiamo. Così sen vanno su per l’onda bruna, e avanti che sien di là discese, anche di qua nuova schiera s’auna. “Figliuol mio”, disse ‘l maestro cortese, “quelli che muoion ne l’ira di Dio tutti convegnon […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 4 anni fa in Arte \ Storia

Jackson Pollok e la CIA

l'espressionismo astratto per combattere la guerra fredda

Jackson Pollok e la CIA

Sul finire della seconda guerra mondiale, gli artisti della scuola di New York approfondirono forme astratte sature di carica psicologica. L’espressionismo astratto fu la prima corrente tipicamente americana. Nel periodo della Guerra Fredda la CIA approfittò di questa forma d’arte portandola a strumento di propaganda, in termini di individualismo e democrazia; l’antidoto perfetto per il […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura