Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Cinema e serie tv

Noriko’s Dinner Table

Noriko’s Dinner Table

Noriko’s Dinner Table (2005) è un’opera collocata in un momento preciso della filmografia di Sion Sono; prende infatti le mosse dagli avvenimenti di un’altra opera cruciale del regista, Suicide Club (2001). Si presenta come un’acuta e perversa riflessione sui ruoli e le dinamiche affettive nella famiglia giapponese di fine millennio, luogo in cui non è […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 mesi fa in Tra immagini e parole

Una questione privata

(Beppe Fenoglio/Paolo e Vittorio Taviani)

Una questione privata

Le parole di Fenoglio solcano una linea immaginaria che divide il tempo tra passato e presente. La guerra ha cambiato gli animi di chi l’ha vissuta e, soprattutto, di chi l’ha combattuta sperando di liberare il proprio Paese. Il giovane Milton è ormai segnato dall’esperienza e, divenuto da tempo un partigiano “badogliano”, sente la necessità […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 4 mesi fa in Cinema e serie tv

Il discorso sui giovani: da Salinger a Skam Italia

Il discorso sui giovani: da Salinger a Skam Italia

Parlare della categoria bistrattata dei millennials in modo realistico e originale, senza che si finisca per assumere atteggiamenti paternalistici o superficiali, è difficile. Non tutti hanno scritto Il giovane Holden. Se penso a rappresentazioni verosimili di quel che – per mia esperienza – sono i giovani oggi, mi vengono in mente Sally Rooney o Elif […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Cinema e serie tv

“Il traditore” di Marco Bellocchio

la malavita al “grado zero”

“Il traditore” di Marco Bellocchio

La risonanza mediatica di fenomeni come Gomorra e Narcos ci ha forse abituato, negli ultimi anni, a una rappresentazione accelerata e adrenalinica dell’attività mafiosa. In linea di massima, è il format della serie tv, con le pratiche del cliffhanger, della suspence e – in fin dei conti – con l’obiettivo dell’intrattenimento, a richiedere una certa […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Alessandro Foggetti
pubblicato 5 mesi fa in Cinema e serie tv

“Mudbound” di Dee Rees

storia del passato, storia dal presente

“Mudbound” di Dee Rees

Tratto dall’omonimo romanzo Mudbound (nella versione italiana Fiori nel fango, edito da Neri Pozza) di Hillary Jordan, la trasposizione cinematografica della regista Dee Rees, con quattro candidature agli Oscar nel 2018, racconta le vicende di due famiglie, una bianca e una nera, in una fangosa e usurante fattoria nel Mississippi (Stati Uniti), durante i primi […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 5 mesi fa in Tra immagini e parole

Trainspotting

Trainspotting

In questo nuovo appuntamento con la rubrica Tra immagini e parole si prenderanno in analisi il romanzo Trainspotting di Irvine Welsh del 1993 ed il film omonimo diretto da Danny Boyle nel 1996, cercando di tracciare un breve percorso di similitudini e differenze. Il romanzo di Welsh trasporta lo spettatore in uno scenario iper-realistico. Lo […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Alessandro Foggetti
pubblicato 6 mesi fa in Cinema e serie tv

“Fare un film” di Federico Fellini

“Fare un film” di Federico Fellini

Mi sarebbe piaciuto fare del cinema nel 1920, avere vent’anni allora, all’epoca dei pionieri, quando tutto era ancora da fare, da inventare. Quando ho cominciato io, il cinema era già un fatto archeologico, aveva già una sua storia, delle scuole, era già iniziato da tempo un processo d’intellettualizzazione, un progetto di elaborazione delle sue regole, […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 7 mesi fa in Tra immagini e parole

Un borghese piccolo piccolo

(Vincenzo Cerami, 1976 - Mario Monicelli, 1977)

Un borghese piccolo piccolo

La rubrica Tra immagini e parole prosegue attraverso l’analisi del romanzo di Vincenzo Cerami Un borghese piccolo piccolo (1976), in relazione all’omonimo film di Mario Monicelli del 1977. Una storia breve, da poter raccontare a voce, ma che senza la forza descrittiva della parola scritta non avrebbe il supporto necessario. Giovanni Vivaldi è il protagonista […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura