Culturificio
pubblicato 17 ore fa in Letteratura

Giocare, ovvero del senso di resistenza e poesia oggi

una panoramica della distopia fra Orwell, Huxley, Pasolini, Eco, Han e Baricco

Giocare, ovvero del senso di resistenza e poesia oggi

Oggi se ci guardiamo intorno e prestiamo attenzione al mutare degli eventi, alle nostre mutate condizioni di vita, può sembrarci inattuale parlare di distopia. Se, poi, ci rivolgiamo al secolo che ci siamo appena lasciati alle spalle, riconosciamo bene come il vero centro della riflessione distopica sia stato proprio il Novecento. Culla di spaventosi disastri, […]

Continua a leggere · 62 minuti di lettura
Alice Figini
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Viaggio in India con Moravia e Pasolini

Viaggio in India con Moravia e Pasolini

Due reportage pubblicati nel 1962 ci narrano il volto di un Paese dal fascino esotico: l’India. Alberto Moravia è inviato del “Corriere della Sera”, Pier Paolo Pasolini collabora per “Il Giorno”, entrambi scrivono dello stesso luogo, eppure ne risultano due narrazioni molto diverse, per certi versi opposte. È il gennaio del 1961 quando, in occasione del […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Inventariarsi: “Diario d’inverno” di Paul Auster

Inventariarsi: “Diario d’inverno” di Paul Auster

La domanda dalla quale partire è: cosa ti aspetti, quando decidi di leggere un’autobiografia? Dipende. Non leggo autobiografie di uomini che ce l’hanno fatta, non so che cosa si provi, se veramente siano libri in grado di dare una scossa per uscire dal torpore della vita di tutti i giorni. Ma dall’autobiografia di uno scrittore […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Lo straniero che dunque sono

“Aspettando i barbari” (1980) di J. M. Coetzee

Lo straniero che dunque sono

Che aspettiamo, raccolti nella piazza? Oggi arrivano i barbari […] (Konstantinos Kavafis, Aspettando i barbari) Come si fa a sradicare il disprezzo, soprattutto se è fondato su particolari insignificanti come il diverso modo di stare a tavola o una differenza nella forma della palpebra? Vuole che le dica che cosa vorrei, a volte? Vorrei che […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Gianmarco Canestrari
pubblicato 1 mese fa in Letteratura

A morte il re!

viaggio nella Napoli all’indomani dell’Unità d’Italia

A morte il re!

«Il primo aspetto di Napoli è lieto, animato, vivace; la folla inonda le strade, si agita in quelle; il re si trova a caccia, la regina è di buon’umore; le cose non potrebbero andar meglio.» (Napoli, il 25 Febbrajo 1787) 1 «Non aggiungerò parola intorno alla posizione della città, alle sue magnificenze, le quali furono […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Jenny Bertoldo
pubblicato 2 mesi fa in Letteratura

La fatalità dell’ignoranza:

eroi tragici a confronto

La fatalità dell’ignoranza:

Dall’antichità ai nostri giorni l’eroe tragico è destinato ad una fine tragica che sembra essere ineluttabile. Questo destino per alcuni personaggi è inevitabile, mentre per altri è piuttosto il risultato di un accecamento, fisico o metaforico. Si tratta quindi dell’impossibilità di vedere chiaramente il proprio destino prima del suo compimento, della fatalità dell’ignoranza. La vera […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Raffaella Seutiut
pubblicato 2 mesi fa in Letteratura

Fausta Cialente: uno scorcio sulla scrittura femminile novecentesca

Fausta Cialente: uno scorcio sulla scrittura femminile novecentesca

Pochi sono gli intellettuali che, negli anni, si sono confrontati con la scrittura delle donne: esigue sono le figure femminili che vengono ricordate oggigiorno (Sibilla Aleramo, Alda Merini, Ada Negri, Matilde Serao: chi altro?), e questo accade perché la memoria delle loro parole è stata volutamente occultata e nascosta ai lettori, soprattutto perché le donne […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 3 mesi fa in Letteratura

Il libro della follia umana di Paul Auster

Il libro della follia umana di Paul Auster

Dopo l’11 settembre 2001 gli autori americani si sono cimentati nella narrazione di un dolore e di una ferita così tanto profonda perché senza precedenti. L’uomo che cade di Don DeLillo in questo senso è un esempio di quanto l’attentato alle Torri gemelle abbia messo in dubbio tutte le certezze statunitensi. Ma la New York […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 mesi fa in Letteratura

L’Amore secondo Somerset Maugham

"Il velo dipinto"

L’Amore secondo Somerset Maugham

Chi ha già avuto incontri ravvicinati con le opere di Somerset Maugham, conosce bene quella sottile ironia crudele che flagella i suoi personaggi ad ogni pagina — anche quando non sembra — dall’inizio alla fine della storia. In particolare, Il velo dipinto, opera risalente al 1925, strazia incessantemente il lettore, descrivendo minuziosamente lo stato d’animo […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura