Culturificio
pubblicato 11 ore fa in Letteratura

Samuel Beckett – “L’ultimo nastro di Krapp”

Samuel Beckett – “L’ultimo nastro di Krapp”

“Forse i miei anni migliori sono finiti. Quando la felicità era forse ancora possibile. Ma non li rivorrei indietro. Non col fuoco che sento in me ora. No, non li rivorrei indietro”. Krapp immobile guarda fisso davanti a sé. Il nastro continua a registrare in silenzio. Queste le ultime righe di una pièce che Robert […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 7 giorni fa in Bacchette corsare

Figli dell’ebbrezza – Mo Yan e “Il paese dell’alcol”

Figli dell’ebbrezza – Mo Yan e “Il paese dell’alcol”

Ah, vecchio Ding, caro compagno Ding, voi siete veramente pieno di bontà e intriso di umanesimo, siete veramente ammirevole! Ma state commettendo un errore, siete vittima del soggettivismo. Osservate meglio: credete che questo sia un vero bambino?       Quando si parla di narrativa cinese contemporanea, il nome di Mo Yan è sempre il primo ad essere […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 settimana fa in Letteratura

Beppe Fenoglio, appassionato lettore di “Wuthering Heights”

Beppe Fenoglio, appassionato lettore di “Wuthering Heights”

Beppe Fenoglio è una delle figure più importanti della letteratura italiana del secondo dopoguerra: autore di Una questione privata e Il partigiano Johnny – entrambi pubblicati postumi – ha fatto della Resistenza italiana il tema centrale della sua produzione attraverso uno stile particolarissimo, ricco di espressioni e termini inglesi. Io non scrivo per competizione (per […]

Continua a leggere · 16 minuti di lettura
Anita Orfini
pubblicato 2 settimane fa in L'angolo russo

“Le straordinarie avventure di Julio Jurenito” di Il’ja Ėrenbug

un’enciclopedia satirica dell’umano

“Le straordinarie avventure di Julio Jurenito” di Il’ja Ėrenbug

Questo libro farà ridere gli intelligenti e indignare gli sciocchi. Del resto, gli uni e gli altri ci capiranno ben poco. Ma tu non rattristarti della tua inettitudine. Capire me è in generale una faccenda difficile. Il 1921 segna per Ėrenbug l’anno del passaggio dalla poesia alla prosa, quando esordisce con Le straordinarie avventure di […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Dante, l’uomo oltre il poeta

Dante, l’uomo oltre il poeta

Oggi, nell’anno del settecentesimo anniversario della sua morte, si celebra il Dantedì, la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. Era il 25 marzo 1300 quando il sommo poeta si ritrovò «per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita» e intraprese il viaggio ultraterreno che ha plasmato l’immaginario collettivo nel corso dei secoli. Un’occasione, […]

Continua a leggere · 22 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura

La balbuzie come sintomo di repressione in It e Pastorale americana

La balbuzie come sintomo di repressione in It e Pastorale americana

La balbuzie è un disturbo della fluenza che esordisce di norma nell’infanzia. A oggi se ne ignorano le cause precise, anche se i medici fanno ricorso a tre modelli per spiegarla: quello organicistico (balbuzie come manifestazione esteriore di una lesione del Sistema Nervoso Centrale nelle aree del linguaggio), quello psicogenetico (balbuzie come espressione di un […]

Continua a leggere · 19 minuti di lettura
Francesca Belfiore
pubblicato 4 settimane fa in L'angolo russo

“Fuga da Bisanzio”, Iosif Brodskij

“Fuga da Bisanzio”, Iosif Brodskij

Un poeta, per definizione, non ha vita facile. Un poeta che ha fatto dell’arte di “disinserirsi” la ragione della sua esistenza ha una vita pressoché impossibile, specialmente se quel poeta è nato in Unione Sovietica durante il regime di Stalin. Fuga da Bisanzio (Less Than One: Selected Essays, tradotto per Adelphi da Gilberto Forti nel […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura

Ricordo di Samonà – Ernesto Ferrero

Ricordo di Samonà – Ernesto Ferrero

La redazione del culturificio ringrazia Ernesto Ferrero. La pubblicazione di Fratelli è avvenuta in una situazione un po’ da sit-com. Siamo nell’autunno 1977, mi era stato conferita la responsabilità della redazione letteraria di Einaudi, e mi riproponevo di riportare alla casa editrice un’autrice profondamente radicata nella sua storia: Natalia Ginzburg. Una persona, prima ancora che […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Rossella Miccichè‬‬
pubblicato 4 settimane fa in qualcosa di bianco

Il Kojiki, le origini letterarie del Giappone

Il Kojiki, le origini letterarie del Giappone

Il Kojiki (letteralmente “vecchie cose scritte”) rappresenta di fatto la più antica documentazione esistente della cultura giapponese. Formata negli ambienti di corte in secoli cruciali per la centralizzazione del potere politico e per i cambiamenti culturali (siamo tra la fine del VII secolo e l’inizio dell’VIII), viene verosimilmente completata nel 712 (anche se i dubbi […]

Continua a leggere · 16 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 mese fa in Letteratura

“Dialoghi di profughi” e “Poesie di Svendborg”: il Bertolt Brecht dell’esilio

scrivere significa lottare

“Dialoghi di profughi” e “Poesie di Svendborg”: il Bertolt Brecht dell’esilio

È il 27 febbraio del 1933 e il Palazzo del Reichstag di Berlino brucia. Il nazionalsocialismo fa il suo trionfante ingresso in Germania e Comediavolosichiama inizia la sua ascesa al potere. Bertolt Brecht chiama così Hitler in uno dei suoi scritti più nascosti e più sarcastici. Sì, nascosto, perché di solito posto in secondo piano […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura