Culturificio
pubblicato 1 giorno fa in Letteratura

Ariel

galoppata nell’intensità di Sylvia Plath

Ariel

Leggere Sylvia Plath è un’esperienza indelebile, affascinante, a volte disturbante, a volte catartica,  è avventurarsi in un mondo simbolico, dove la parola si carica di un significato denso, eterno, ancestrale, sensuale e angosciante. La raccolta Ariel viene pubblicata nel 1965, due anni dopo la morte di Sylvia. Al suo interno troviamo l’omonima poesia, il cui […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 5 giorni fa in Letteratura

Il doppio del cosmo

"Pornografia" di Witold Gombrowicz

Il doppio del cosmo

Nelle scuse che l’autore porge nella nuova prefazione, in cui giustifica la banalità, la pressappochezza e la marginalità con cui ha trattato il discorso della guerra, già si intravede un aspetto essenziale del testo. Gombrowicz durante la guerra era lontano dall’Europa, in Argentina, lontano, fisicamente e moralmente, dalla condizione di violenza europea; non ne trasse […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 settimana fa in Letteratura

Intervista a Marco Marrucci

Intervista a Marco Marrucci

Abbiamo posto alcune domande a Marco Marrucci, autore di un’appassionante raccolta di racconti, Ovunque sulla terra gli uomini, edita l’anno scorso da Racconti edizioni. Sul culturificio avevamo già scritto di questo esordio narrativo, a nostro avviso uno dei più convincenti degli ultimi tempi. Ringraziamo l’autore per la sua cordiale disponibilità. Era da parecchio tempo che non leggevo un libro […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 settimane fa in Girard gruppo studi \ Letteratura

“La chimera” di Vassalli

vita e morte di una strega

“La chimera” di Vassalli

Finché continueranno ad esserci degli esseri umani ci saranno i Gesùcristi e le Gesùcriste, come disse Antonia. La chimera di Sebastiano Vassalli è un classico, uno di questi testi che vengono consigliati a scuola. Anche a me, ai tempi, lo consigliarono. Se alle medie o alle superiori non ricordo; ricordo però che non lo lessi. […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 settimane fa in Girard gruppo studi \ Letteratura

In margine a “La condanna”

il racconto e l'autoesegesi kafkiana

In margine a “La condanna”

«Ora sai dunque ciò che esiste al di fuori di te, finora non conoscevi che te stesso. Eri davvero un bambino innocente, ma ancor più un essere diabolico! E perciò sappi: ti condanno a morire affogato!» Questa la sostanza della condanna che dà il titolo a uno dei racconti più densi e profondi di Kafka […]

Continua a leggere · 29 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

L’ego e la droga

"Le confessioni di un mangiatore d'oppio" di Thomas De Quincey

L’ego e la droga

Nei primi anni dell’Ottocento, un ragazzino irrequieto abbandonava gli studi per andare a fondersi con la campagna inglese. Viveva a Manchester ed era pericolosamente sicuro di sé e del suo infallibile raziocinare, si faceva beffe di chiunque osasse proclamarsi suo insegnante, prediligeva i mendicanti e le prostitute agli aspiranti borghesi. Thomas De Quincey è tuttora […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Susanna Ralaima
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Una storia nella Storia

"L'attentato di Sarajevo" di Georges Perec

Una storia nella Storia

All’inizio del mese di marzo Nottetempo ha pubblicato per la prima volta in traduzione italiana L’attentato di Sarajevo, il romanzo d’esordio di Georges Perec, eccezionale scrittore francese, famoso soprattutto per i suoi capolavori Le cose (Einaudi), La vita, istruzioni per l’uso (BUR), La scomparsa (Guida), oltre che per la sua partecipazione all’OuLiPo. L’attentato di Sarajevo, prima prova […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 settimane fa in Letteratura \ Recensioni

Ferlinghetti, il bardo centenario:

poesie di anarchia, di dissenso e di ultimi tramonti

Ferlinghetti, il bardo centenario:

E la nostra sera distesa nel cielo Come un paziente privo di sensi su un tavolo Ho conosciuto Lawrence Ferlinghetti come penso l’abbiano conosciuto la maggior parte dei lettori: da giovanissima, dopo aver letto Urlo di Allen Ginsberg, strabuzzando un po’ gli occhi e pensando “Ma cos’ho appena letto?”, e poi l’ho riletto , voracemente, […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 mese fa in Letteratura \ Recensioni

La forza dei sentimenti

Tutta la vita di Romana Petri

La forza dei sentimenti

Spaltero mi sta aspettando in Argentina, tra poco mi arriva un suo richiamo, e stavolta non me lo lascio scappare pure se all’idea di tanto cambiamento mi pare di morire. Alcina è una donna forte, una partigiana coraggiosa tormentata dai fantasmi di un passato che non vuole mettere da parte. Dialoga con i suoi cari […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 mese fa in Letteratura \ Recensioni

La chiave nel latte

di Alexandre Hmine

La chiave nel latte

Vezio, alto Malcantone, Svizzera. Una giovane donna rimasta incinta prima del matrimonio lascia la sua terra natale, il Marocco, per fuggire al disonore in cui getterebbe la famiglia. Raggiunge la sorella in Svizzera e, per impossibilità economiche, è costretta ad affidare le cure del proprio bambino ad un’anziana vedova di nome Elvezia. Questa è la […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura