Claudia Giovannini
pubblicato 2 giorni fa in Altro \ Letteratura

Peer Gynt e la conquista di sé

Henrik Ibsen tra Hegel e Kierkegaard

Peer Gynt e la conquista di sé

C’è un enigma intollerabile i cui vocalizzi, anziché dilettare, angosciosi violentano l’orecchio di un uomo: io sono davvero me stesso? Posso io conquistarmi? Non ha certo preteso di fornire una risposta, è stato forse più generoso Henrik Ibsen (1828-1906), drammaturgo e poeta norvegese, donandoci quel piccolo capolavoro teatrale quale è Peer Gynt. Rappresentato a Cristiania […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Lorenzo Paolini
pubblicato 5 giorni fa in Letteratura

Questa è l’acqua

di David Foster Wallace

Questa è l’acqua

Con un incipit diretto ed esemplare come quello sulla storiella dei pesci, che occupa tre semplici righe, Wallace apre uno dei discorsi più educativi ed emozionanti che siano mai stati scritti. Educativo visto che parla della realtà e di come affrontarla quotidianamente, emozionante perché questa realtà non è mai stata così letteraria e così concreta […]

Continua a leggere · 19 minuti di lettura
Susanna Ralaima
pubblicato 1 settimana fa in Letteratura

Aspettando i Naufraghi

Aspettando i Naufraghi

Aspettando i Naufraghi è il romanzo d’esordio di Orso Tosco, giovane scrittore e sceneggiatore. Il libro, pubblicato questo maggio dalla casa editrice romana Minimumfax, colpisce già dalla copertina, illustrata da Patrizio Marini: a una rapida occhiata si vede solo un’enorme onda scura, ma la cresta è composta da alcuni corvi in volo che, in linea […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Gianmarco Canestrari
pubblicato 1 settimana fa in Letteratura

Il sabotatore di campane di Paolo Pasi

quando la memoria è più forte del presente

Il sabotatore di campane di Paolo Pasi

È sempre complicato tradurre in parole scritte quello che si prova o si esperisce leggendo un bel libro; non è facile nemmeno trascrivere per iscritto le emozioni vissute così come i sentimenti provati di fronte ad una storia coinvolgente e straziante allo stesso tempo. Stando alle parole del buon Calvino, un libro diventa classico o […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Valentina D'Ambrosio
pubblicato 2 settimane fa in Letteratura

Anna Marchesini e Luigi Pirandello

l’eterno legame tra microscopico e macroscopico

Anna Marchesini e Luigi Pirandello

Cosa lega l’autrice e attrice, originaria di Orvieto, al novelliere più amato del Novecento? Appartenente nulla. Di Anna Marchesini, compianta tritagonista – insieme a Massimo Lopez e Tullio Solenghi – del Trio più famoso degli anni Ottanta/Novanta, ricordiamo le risate, la spensieratezza, la magistrale interpretazione di una Lucia Mondella sui generis, la lunga malattia ma […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Perché amo Roland Barthes?

critica e letteratura

Perché amo Roland Barthes?

Alain R.G. – […] Barthes era da un lato un romanziere e, dall’altro, un romanziere moderno. Il romanziere moderno infatti si caratterizza proprio grazie a questo fenomeno: anziché presentare un testo, come il romanzo balzachiano, che si può raccogliere perfettamente, tutto rotondo attorno al suo solido nucleo di senso e di verità, il romanzo moderno […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Caterina Marchesini
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

La figura di Cicerone e l’attualità del suo pensiero

La figura di Cicerone e l’attualità del suo pensiero

Ci sono più uomini resi nobili dallo studio di quanti lo siano dalla natura (Cicerone) Che sia stato uno dei più grandi protagonisti della cultura latina e che con le sue opere abbia contribuito a modellare la civiltà occidentale, non vi sono dubbi, nonostante il giudizio sulla sua figura sia stato spesso controverso. Marco Tullio […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Stefano Lanzano
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Giovanni Pascoli e le tasse universitarie

lo stomaco vuoto di uno studente fuorisede

Giovanni Pascoli e le tasse universitarie

“Ebbi la laurea – più che per altro, per manco di denaro a pagare le tasse – soltanto nel 1882“, scriveva Giovanni Pascoli a Alfredo Caselli il 2 marzo 1906. Giovannino Pascoli non se l’è passata bene all’Università. L’essere orfano, la mancanza di soldi e una serie di circostanze sfortunate lo hanno costretto a vivere […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Martina Madia
pubblicato 3 settimane fa in Letteratura

Breve invito alla lettura di Sostiene Pereira

Breve invito alla lettura di Sostiene Pereira

Sostiene Pereira è stato per me il biglietto da visita del suo autore Antonio Tabucchi, del quale non avevo mai letto nulla.  Terminato il libro però mi sono documentata, e ho scoperto che per molti ha avuto questa funzione, infatti è il romanzo che lo ha reso maggiormente famoso e gli ha fruttato svariati premi […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura