Giovanni Aversente
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

La cecità della solitudine collettiva e la lezione di Saramago

La cecità della solitudine collettiva e la lezione di Saramago

Ciò che è diverso fa sempre tanta paura. Sembra quasi che la diversità sia un attacco minaccioso, un’imminente disboscamento della nostra esistenza. Sono innumerevoli gli atteggiamenti di prevenzione con lo scopo di sterilizzare il contatto con ideali diversi, opposti ma non per questo peggiori, della nostra tradizione. E un aspetto endemico di queste comunità è […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

L’etica del libro tra liberismo e libera cultura

L’etica del libro tra liberismo e libera cultura

Avremmo dovuto dire Poeti Assoluti per restare nella calma, ma oltre al fatto che la calma poco si addice di questi tempi, il nostro titolo ha questo, che risponde in modo adeguato al nostro odio e, ne siamo sicuri, a quello dei sopravvissuti tra gli Onnipotenti in questione, per la volgarità dei lettori elitari – […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Gianmarco Canestrari
pubblicato 4 anni fa in Letteratura \ Recensioni

La dinamica dell’amore

viaggio nel mondo di Jane Austen

La dinamica dell’amore

Tra le scrittrici più famose al mondo che la letteratura inglese ci tramanda, spicca la figura eclettica di Jane Austen, la più grande intellettuale del periodo preromantico. Nata nel 1775, Jane Austen ha trascorso la sua intera esistenza nella semplicità che però portava i segni di originalità e straordinarietà, come ci ricorda la descrizione che […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Marco Miglionico
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

In nova corpora.

breve analisi strutturale delle Metamorfosi ovidiane.

In nova corpora.

Arrampicandosi sul davanzale vi si sporgeva puntellandosi contro la poltrona; era ovviamente per lui un modo di ricordare il senso di liberazione che prima gli aveva sempre dato il guardare fuori dalla finestra. Kafka – La metamorfosi   Da sempre qualsiasi processo trasformativo ci affascina per la semplicità con cui le cose mutano in forme […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Il dramma di Elettra secondo Sofocle

Il dramma di Elettra secondo Sofocle

L’Elettra è una tragedia di Sofocle che fu rappresentata, probabilmente, nel 418 a.C. e si colloca alla fine della produzione dell’autore. La trama segue molto da vicino il mito, così come la strutturazione drammaturgica, ma, a differenza di quello, possiede un’indagine psicologica che si insinua in profondità, com’è in realtà tipico di Sofocle (si vedano […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Anne Sexton

la sua vita e le sue poesie

Anne Sexton

Cosa c’è in fondo alle trame dei rapporti uomo-donna? Come può, una giovane donna d’oggi, conciliare la propria espansione personale, la consapevolezza del proprio sé adulto senza che arrivi prima o poi una realtà sessista e costipante che la obblighi a rivedere i propri conti? Nelle poesie di Anne Sexton non ho trovato nessuna formula […]

Continua a leggere · 22 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Pessoa, la metempsicosi e il panteismo

Pessoa, la metempsicosi e il panteismo

Mi sento multiplo. Sono come una stanza dagli innumerevoli specchi fantastici che distorcono in falsi riflessi un’unica anteriore realtà che non è nessuno ed è in tutti. Così si presentava Fernando Pessoa, nel crepuscolo soffuso di una Lisbona tra fine ‘800 e inizio ‘900. A suggello dell’inarrestabile prolificazione di identità da cui il poeta si […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Borges e la sua biblioteca di Babele

Borges e la sua biblioteca di Babele

Si dice che per comprendere davvero le cose, sia necessario guardarle dall’esterno. E così anche per la realtà che ci sta attorno: per afferrare il presente, è necessario osservarlo con la dovuta distanza, osservarlo dal futuro. Non mancano, tuttavia, le eccezioni. Non mancano i visionari: soggetti che percepiscono le cose un attimo prima che siano […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Boris Ryzhy:

il poeta di una generazione perduta

Boris Ryzhy:

Riadattando alcuni versi di Vladimir V. Majakovskij, grande esponente del fiore della lirica russa del primo ‘900, potremmo dire che: Ad Ekaterinburg non è difficile morire, vivere è di gran lunga più difficile È proprio ad Ekaterinburg (1), cupa cittadina industriale della Russia, che il poeta Boris B. Ryzhy vivrà, e troppo prematuramente morirà, consegnando il […]

Continua a leggere · 26 minuti di lettura
Gianmarco Canestrari
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

La rinascita del sentimento

l’esperienza della guerra nei "War Poets"

La rinascita del sentimento

Soldiers are dreamers; when the guns begin They think of firelit homes, clean beds, and wives. È con queste parole che possiamo racchiudere il sentimento che provavano i soldati-poeti inglesi che combatterono la prima guerra mondiale, dalla cui esperienza venne fuori un florilegio di opere che costituiscono i capolavori della letteratura anglofona di tipo bellico. […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura