Federico Musardo
pubblicato 2 giorni fa in Recensioni

«Come un pipistrello rinsecchito». Sugli irraccontabili di Lemebel

«Come un pipistrello rinsecchito». Sugli irraccontabili di Lemebel

Prometeo non chiuse la bocca e rimase con il santo in mano afferrandolo per la testa, osservando il Mauser ammaccato che si riposava sul pavimento, mentre crescevano dentro di lui le voci sgualcite dei suoi ricordi disordinati: «Scappa verso la campagna, Prometeo, e attraversa le montagne. Si avvicina la morte, Prometeo, quella dei giusti, e […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Martina Madia
pubblicato 4 giorni fa in Recensioni

“Cara pace” di Lisa Ginzburg

“Cara pace” di Lisa Ginzburg

Ho iniziato la lettura di Cara pace ricca di aspettative, soprattutto dopo aver letto il commento dello scrittore Domenico Starnone: «Due sorelle, una madre che se ne va. Lisa Ginzburg scava nella fragilità della coppia, tra i calcinacci della famiglia, raccontando con abilità estrosa la fatica femminile di crescere proteggendo e proteggendosi. Fino a sorprenderci […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Jenny Bertoldo
pubblicato 4 giorni fa in Altro

All’Opera di Roma in scena “Zaide” di Mozart con il testo aggiunto di Italo Calvino

All’Opera di Roma in scena “Zaide” di Mozart con il testo aggiunto di Italo Calvino

Questa sera, domenica 18 ottobre, andrà in scena presso il Teatro dell’Opera di Roma la prima di Zaide. Un titolo decisamente nuovo per la grande maggioranza del pubblico. Del resto l’ultima rappresentazione in Italia risale a oltre trent’anni fa, presso il teatro La Fenice di Venezia. Zaide è uno singspiel (un genere operistico in lingua […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Alessandro Foggetti
pubblicato 6 giorni fa in Recensioni

“T. Singer” di Dag Solstad

l’amaro e misurato flusso della quotidianità

“T. Singer” di Dag Solstad

Irriverente, anticonformista e paradossalmente in voga, Dag Solstad è considerato uno dei più importanti scrittori norvegesi contemporanei. Romanzo 11, libro 18 (1992), Timidezza e dignità (1994), La notte del professor Andersen (1996) e T. Singer sono solo alcune delle sue numerosissime opere. Unico ad aver ricevuto il Premio della Critica Norvegese per ben tre volte, […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 1 settimana fa in Recensioni

“Tempi eccitanti” di Naoise Dolan

«gran parte di queste cose sono normali»

“Tempi eccitanti” di Naoise Dolan

C’è un tipo di soddisfazione molto peculiare, ed è quella che si prova quando si legge un libro che centra il punto, più e più volte; non capita spesso, ma a me è successo ultimamente con Tempi eccitanti, uscito ieri per Blu Atlantide (Edizioni di Atlantide). Naoise Dolan è giovane, è irlandese, e inevitabilmente il […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Leonardo Ostuni
pubblicato 1 settimana fa in Arte

Giorgio Morandi: il genio di via Fondazza

Giorgio Morandi: il genio di via Fondazza

Di nuovo al mondo non c’è nulla o pochissimo. L’importante è la posizione diversa e nuova in cui un artista si trova a considerare e a vedere le cose della cosiddetta natura e le opere che lo hanno preceduto e interessato. Sono rari gli artisti legati indissolubilmente ed eternamente a una sola realtà, a un […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Sara Gargano
pubblicato 2 settimane fa in Letteratura russa

“Il sosia” di Fёdor Dostoevskij

storia di una follia

“Il sosia” di Fёdor Dostoevskij

Il cuore gemeva sordamente nel petto del signor Goljadkin; il sangue gli martellava il capo come una polla ardente; egli si sentiva soffocare, aveva voglia di sbottonarsi, di denudare il suo petto, cospargerlo di neve e irrorarlo di acqua fredda. Cadde infine in deliquio… Il sosia è la storia di un uomo o forse due […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 2 settimane fa in Letteratura

«Pavese ha fatto scendere, un giorno, l’ombra del tempo». Lalla Romano su Leucò

«Pavese ha fatto scendere, un giorno, l’ombra del tempo». Lalla Romano su Leucò

Mentre scrive i Dialoghi con Leucò, Cesare Pavese sente che sta elaborando un «nuovo stile». Un appunto del diario, steso a neanche un anno dal suicidio, prova che a suo avviso avevano rappresentato l’inizio di una «stagione», l’ultima: Devi tener presente che negli anni ’43-’44-’45 tu sei rinato nell’isolamento e nella meditazione (di fatto, hai […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 settimane fa in Di parola in parola

Perdita

l’ineluttabile costrizione che l’esistenza ci riserva

Perdita

Lo scrittore Francesco Borrasso ci parla di perdita, tema centrale nel romanzo La bambina celeste, che racconta il lutto supremo della morte di un figlio e il dolore di una sopravvivenza innaturale. Nella vita siamo continuamente esposti alla perdita, perdiamo continuamente oggetti, occasioni, perdiamo spazi e tempo, perdiamo, talvolta, persone. Sono tutti movimenti uguali eppure […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura