Susanna Ralaima
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Frammenti disomogenei su “Clessidra” di Danilo Kiš

Frammenti disomogenei su “Clessidra” di Danilo Kiš

Vorrei dare qualche breve cenno su un autore ingiustamente poco noto, sperando che possa spingere anche soltanto un altro lettore, magari incuriosito da queste sparse riflessioni, a volerlo scoprire. Danilo Kiš nasce a Subotica, città di confine nell’allora Iugoslavia e nell’attuale Serbia, il 22 febbraio 1935. Il padre è un ebreo della vicina Ungheria, la […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

I falò di Cesare Pavese e le conversazioni di Vittorini: il nostos per ritrovare se stessi

I falò di Cesare Pavese e le conversazioni di Vittorini: il nostos per ritrovare se stessi

In greco, “ritorno” si dice nóstos. Álgos significa “sofferenza”. La nostalgia è dunque la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare (Milan Kundera, L’ignoranza). Quando nel 1950 Cesare Pavese pubblicò il suo ultimo romanzo, probabilmente come aveva fatto per tutta la sua vita, mise i suoi tormenti sulla carta con una profonda intensità. Lo racconta […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Interviste

Fve editori: intervista a Valentina Ferri

Fve editori: intervista a Valentina Ferri

All’inizio volevamo farvi alcune domande a partire dai vostri comunicati stampa, poi abbiamo pensato di curiosare un po’ su alcune peculiarità della casa editrice, piuttosto che limitarci a segnalare che il 3 dicembre avete esordito con la pubblicazione di tre titoli: Tattilismo e lo splendore geometrico e meccanico di Filippo Tommaso Marinetti; Le solitarie di […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Alice Figini
pubblicato 2 anni fa in Interviste \ Recensioni

“La casa delle madri” di Daniele Petruccioli – una recensione e qualche domanda all’autore

ogni famiglia infelice è infelice a modo suo

“La casa delle madri” di Daniele Petruccioli – una recensione e qualche domanda all’autore

Se agli occhi dei vivi le case possono sembrare qualcosa di solido, con una topografia ben chiara, i morti sanno invece riconoscere la sovrapposizione tra spigoli e vani, vedono i diversi momenti accatastarsi nello spazio in modo insensato e sempre uguale, a nascondere le storie del passato per paura della loro schiacciante preponderanza. Il respiro […]

Continua a leggere · 28 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Interviste

Intervista a Graziano Graziani

Intervista a Graziano Graziani

Gianluca Garrapa intervista Graziano Graziani, autore del Taccuino delle piccole occupazioni (Tunué, 2020), edito nella collana Romanzi. Gianluca Garrapa: «Il problema di base sono i ricordi. Avevo notato come, pian piano, avessi smesso di posizionarli nella mia testa secondo un rigoroso ordine temporale. Facevo confusione». Girolamo dimentica, o comunque ha un rapporto un po’ complicato […]

Continua a leggere · 26 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Altro

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità II

rispondono Golem e Trebisonda

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità II

Da qualche giorno è dicembre – come è successo, chissà. Ci siamo tolti di mezzo anche quella terribile invenzione del Black Friday, e qualcuno ha iniziato ad aprire le caselline del calendario dell’avvento, altri a tirare fuori gli scatoloni per addobbare l’albero, altri ancora a riempire di muschio e pecorelle pianoforti, mensole, cassapanche (o qualsiasi […]

Continua a leggere · 20 minuti di lettura
Eleonora Reggiori
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Di spettri e di gabbie: riflessioni su “Il conte di Montecristo”

Di spettri e di gabbie: riflessioni su “Il conte di Montecristo”

È poco rigoroso, forse, citare le quarte di copertina, ma quella dell’edizione Einaudi del Conte di Montecristo dice così: «Nessun romanzo, forse, ha avuto tante edizioni, tanti adattamenti cinematografici e televisivi; […] Tutti quindi possono dire di conoscerne almeno a grandi linee la trama e il protagonista». Dice anche che non c’è trasposizione che regga […]

Continua a leggere · 21 minuti di lettura
Roberta Landre
pubblicato 2 anni fa in Recensioni

“Il mio nome è Mostro”, il primo romanzo di Katie Hale

Mostro è sempre nome proprio

“Il mio nome è Mostro”, il primo romanzo di Katie Hale

La mia storia comincia in questo momento. Con me, seduta accanto a una finestra, su un’isola bloccata dal ghiaccio, l’unico essere umano rimasto. Dico che la mia storia comincia qui perché, come si sa, ogni fine è sempre una sorta di inizio. Lo dico anche perché prima di restare sola non esisteva nessuna storia […] […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Sara Gargano
pubblicato 2 anni fa in L'angolo russo

“Straniera” di Sergej Dovlatov

«Qualsiasi riferimento a fatti o persone realmente esistiti è da ritenersi puramente casuale»

“Straniera” di Sergej Dovlatov

– E potrei farle una domanda come si suol dire privata? – Cioè? – Per dirla in breve… indiscreta… Com’è accaduto che lei, egregia Marija Fёdorovna, ora si trovi in Occidente? –  Per idiozia –  aveva risposto Marusja. Ancora una volta emigrazione, ancora una volta una piccola Russia ricreata altrove, ormai entrambe affatto estranee agli […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura