Culturificio
pubblicato 1 giorno fa in Recensioni

“Madame Andata e Ritorno” di Lisa Morpurgo

“Madame Andata e Ritorno” di Lisa Morpurgo

Non so come siano andate veramente le cose. Certe decisioni paiono salti bruschi, scatti della volontà, e invece tutto è stato preparato da tempo prima che ce ne accorgessimo. La volontà non c’entra affatto. Madame Andata e Ritorno, il sorprendente e finora dimenticato esordio narrativo di Lisa Morpurgo, ha a che fare con il destino. […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 giorni fa in Primulètte

Mondadori: La verità su tutto di Vanni Santoni

Mondadori: La verità su tutto di Vanni Santoni

Le primulètte sono le prime letture dei libri che leggeremo, quelli che non ci vogliamo dimenticare. E per questo vogliamo seminarli prima che fioriscano tra gli scaffali delle librerie. Ecco la primulètta numero sette, La verità su tutto di Vanni Santoni (Mondadori). Più tardi, in cucina, mi trovai invece a pelar patate accanto a un […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 settimane fa in Favole selvagge

“Teoria della prosa” di Ricardo Piglia

“Teoria della prosa” di Ricardo Piglia

La prima favola selvaggia dell’anno è la prefazione a Teoria della prosa di Ricardo Piglia (a cura di Federica Arnoldi e Alfredo Zucchi, traduzione di Loris Tassi), libro che inaugura Ostranenie, nuova collana di saggistica letteraria della casa editrice Wojtek. C’è un nucleo narrativo preciso, secondo Ricardo Piglia, nell’opera dell’uruguaiano Juan Carlos Onetti (1909-1994), una […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 mese fa in L'angolo russo

Festività russe starter pack

Festività russe starter pack

Le celebrazioni del Natale (in russo Roždestvo Christovo, ovvero “Nascita di Cristo”) hanno origini antiche: furono introdotte da Vladimir I di Kiev nel X secolo. La Chiesa ortodossa, seguendo ancora le date del calendario giuliano, festeggia il Natale tredici giorni dopo quello cattolico, ossia il 7 gennaio (e, di conseguenza, il Capodanno Staryj Novyj God […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Letteratura

La letteratura fantastica nella cultura ispanoamericana postmoderna

La letteratura fantastica nella cultura ispanoamericana postmoderna

Tra la fine del ventesimo e gli inizi del ventunesimo secolo, si assiste a un’esplosione di libri scritti da autrici latinoamericane che trovano nella letteratura fantastica lo spazio per riflettere liberamente su questioni sociali. Da un lato la violenza domestica, i traumi della maternità, la scoperta della sessualità, la pornografia e i rapporti familiari instabili; […]

Continua a leggere · 19 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Di parola in parola

Aiuto – Valentina Di Cesare

un grido tanto più forte quanto più silenzioso

Aiuto – Valentina Di Cesare

La scrittrice Valentina Di Cesare ci parla di “aiuto”, ovvero del tema della “partecipazione reale al dolore altrui”, centrale nel romanzo L’anno che Bartolo decise di morire. Nel mio secondo romanzo L’anno che Bartolo decise di morire edito da Arkadia nel 2019, il tema dell’aiuto, della partecipazione reale al dolore dell’altro, del tentativo di avvicinarsi […]

Continua a leggere · 16 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Favole selvagge

E.L. Holmberg, “Le ossa”

E.L. Holmberg, “Le ossa”

Come terza favola selvaggia pubblichiamo la prefazione e la postfazione al volume Le ossa di Eduardo L. Holmberg (traduzione di Agnese Guerra), Edizioni Arcoiris, 2012. Un precursore eccentrico: E.L. Holmberg Gli scrittori eccentrici sono come una pianta luminosa in una terra desolata o un discorso provocatorio e pieno d’allegria che irrompe tra le conversazioni svogliate di una […]

Continua a leggere · 30 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Interviste

Una conversazione con Aïcha Diarra

dalla scrittura, la mia lotta per i diritti umani

Una conversazione con Aïcha Diarra

Giovanissima attivista, scrittrice e editrice maliana, Aïcha ci racconta la sua terra d’origine, dove è nata e dove non abita più: la letteratura, la battaglia per le donne e i giovani e quelle ferite di cui nessuno parla mai. Dopo il diploma di maturità classica, Aïcha Diarra ha conseguito la licenza in Marketing Tecnico Commerciale […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 mesi fa in Recensioni

Una rosa d’inverno: leggere “Nabokov” di Davide Brullo

Una rosa d’inverno: leggere “Nabokov” di Davide Brullo

In una nota fiaba della tradizione toscana, tanto cara a Cristina Campo, Belinda fa al padre una richiesta minuta e impervia: una rosa in inverno. Questo suo anelito determinerà, per lei, la chiamata del principe mostro: carceriere di spavento, segretamente intriso di tenerezza, depositario di ogni primizia dello spirito. L’ordalia: oltrepassare indenni, fasciati di purezza, […]

Continua a leggere · 32 minuti di lettura