Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Primulètte

Sur: Uccelli vivi di Samanta Schweblin

Sur: Uccelli vivi di Samanta Schweblin

Le primulètte sono le prime letture dei libri che leggeremo, quelli che non ci vogliamo dimenticare. E per questo vogliamo seminarli prima che fioriscano tra gli scaffali delle librerie. Ecco la primulètta numero undici, Uccelli vivi di Samanta Schweblin (traduzione di Maria Nicola, Sur). Spensi il televisore e guardai dalla finestra. L’auto di Silvia era ferma lì davanti, […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Di parola in parola

Abbandono – Marisa Salabelle

ovvero di luoghi e persone dimenticati dagli uomini e da dio

Abbandono – Marisa Salabelle

La scrittrice Marisa Salabelle ci parla dell’“abbandono” di mondi e “creature storte, matte o disgraziate” che per “istinto vampiresco” fa suoi e pone al centro delle storie Una parola che in qualche modo sintetizzi la mia opera, una parola chiave che rappresenti quello che in sostanza “dicono” i miei racconti e i romanzi che ho […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“Tornare a casa. Cronache da una vita senza tecnologia” di Mark Boyle

la condizione umana e i concetti di natura

“Tornare a casa. Cronache da una vita senza tecnologia” di Mark Boyle

Personificata, venerata, spesso temuta e talvolta sfidata, la natura è un concetto dell’uomo. La cultura occidentale l’ha spesso considerata cornice della vita umana, peculiare tipo di materia che fin dal libro del Genesi l’uomo avrebbe avuto il compito di popolare e sottomettere; in alcune religioni orientali come il taoismo troviamo invece un’identificazione dell’umano con ogni […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

Nella città dei libri: “E tutt’intorno il mare” di Dominique Fortier

Nella città dei libri: “E tutt’intorno il mare” di Dominique Fortier

Nella costa settentrionale della Francia, su un piccolo isolotto roccioso circondato dall’oceano Atlantico, s’innalza, imponente, l’abbazia di Mont-Saint-Michel. Al suo interno si trova ancora oggi il cosiddetto scriptorium, una stanza dove monaci amanuensi e miniatori, nel Medioevo, quando ancora non esisteva la stampa, si dedicavano alla copiatura di manoscritti poi custoditi nella prestigiosa biblioteca del […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

“Un romanzo russo” di Emmanuel Carrère

questione di lingua

“Un romanzo russo” di Emmanuel Carrère

Pubblicato in Francia nel 2007 e in Italia due anni dopo da Einaudi nella traduzione di Margherita Botto con il titolo La vita come un romanzo russo, ritradotto poi da Lorenza di Lella e Maria Laura Vanorio per Adelphi (2018), Un romanzo russo è la prima storia scopertamente autofinzionale di Emmanuel Carrère. Il libro racconta, […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Di parola in parola

Linguaggio – Elena Pigozzi

ovvero l’idioma che traccia i confini dell’universo individuale

Linguaggio – Elena Pigozzi

La scrittrice Elena Pigozzi ci parla di “linguaggio”, che per lei è ossessione sonora, scrigno favoloso e oracolo rivelatore Parola difficile forse, in quanto complesso oggetto di studi, personalissima ossessione che accompagna la mia storia di lettrice, prima che di scrittrice, è la parola “linguaggio”, per me oracolo dei racconti che amo e che consegno. […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Recensioni

Attraverso i linguaggi della cura: “Ombra mai più” di Stefano Redaelli

Attraverso i linguaggi della cura: “Ombra mai più” di Stefano Redaelli

«Ma non avete scritto tutto. Manca l’altra metà della verità». «Quale sarebbe?» «Che il mondo, al contrario, è socialmente pericoloso. Costituisce un pericolo costante per quelli come me: le colombe, i cerbiatti, i folli. Lei questo non me l’ha detto, non lo ha messo per iscritto. Doveva passare agli atti. Come una deposizione, una denuncia. […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Di parola in parola

Patimenti – Gilda Policastro

o dell’assedio permanente che la natura riserva alle creature

Patimenti – Gilda Policastro

La scrittrice Gilda Policastro ci parla di patimenti, che la sua opera declina in ogni forma, evidenziandone in particolare la qualità reversibile C’è una novella del Decameron che non è tra le più note, ma è interessante per un elemento di anticipazione (come molti altri, nell’opera di Boccaccio): quello che vi si descrive è, propriamente, […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Primulètte

Prehistorica: Sigma di Julia Deck

Prehistorica: Sigma di Julia Deck

Le primulètte sono le prime letture dei libri che leggeremo, quelli che non ci vogliamo dimenticare. E per questo vogliamo seminarli prima che fioriscano tra gli scaffali delle librerie. Ecco la primulètta numero dieci, Sigma di Julia Deck (traduzione di Lorenza Di Lella e Giuseppe Girimonti Greco, Prehistorica). Da Sigma, operazioni elvetiche, a Sigma, direzione esecutiva, […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 2 anni fa in Cinema e serie tv

Il lirismo notturno di Penny Dreadful

Il lirismo notturno di Penny Dreadful

È troppo facile essere mostri, proviamo a essere umani. Piena epoca vittoriana, 1891, Londra. Una città densa di contrasti, con due volti opposti e complementari: il luminoso sfarzo, vanto dei benpensanti, e l’oscurità sotterranea, fatta di povertà, malattia, superstizione ed emarginazione. Penny Dreadful (in onda dal 2014 al 2016 su Showtime) privilegia il buio, ma […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura