Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Cinema e serie tv

Alcuni cenni sul rapporto tra cinema e scrittori

Alcuni cenni sul rapporto tra cinema e scrittori

Sin dagli esordi la letteratura ha influenzato il cinema, rappresentando una fonte di storie e personaggi alla quale attingere ma con l’avvento del cinema nel Novecento anche la stessa letteratura subisce un cambiamento notevole. Il cinema rappresentava qualcosa di nuovo, un nuovo modo di raccontare, una dimensione dove il fantastico diventava reale ma soprattutto un […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura

L’Amore secondo Somerset Maugham

"Il velo dipinto"

L’Amore secondo Somerset Maugham

Chi ha già avuto incontri ravvicinati con le opere di Somerset Maugham, conosce bene quella sottile ironia crudele che flagella i suoi personaggi ad ogni pagina — anche quando non sembra — dall’inizio alla fine della storia. In particolare, Il velo dipinto, opera risalente al 1925, strazia incessantemente il lettore, descrivendo minuziosamente lo stato d’animo […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Altro

Alcune letture estive

la redazione consiglia

Alcune letture estive

Il titolo è già piuttosto chiaro: sperando di incuriosirvi, ecco una lista di libri che noi della redazione vogliamo consigliarvi per questa estate. Jenny Bertoldo – Toni Morrison, Sula (Sperling & Kupfer, 1999) Pubblicato nel 1973, Sula è un capolavoro della letteratura afroamericana. Toni Morrison immerge nel complesso scenario dell’esperienza e della cultura afroamericana novecentesca  […]

Continua a leggere · 20 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 7 mesi fa in Letteratura

Manichini

Schulz e Ligotti

Manichini

Il manichino è uno specchio – il simbolo in cui si riflette l’uomo moderno, con vergogna, più che nell’automa o nella macchina; qual è il ruolo del manichino, del fantoccio? Mostrare un’umanità svuotata, immobile e incapace di muoversi, eppure perfetta, con gli angoli del corpo finemente levigati e i tratti che richiamano sempre a una […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 8 mesi fa in Letteratura

Il mare sotto la superficie:

una lettura de "Le correzioni" di Jonathan Franzen

Il mare sotto la superficie:

Che Le correzioni sia un tassello imprescindibile nel mosaico della letteratura americana contemporanea è cosa pressoché universalmente riconosciuta. Si tratta del libro che nel 2001 ha consacrato Franzen come uno dei massimi scrittori americani contemporanei e che è stato acclamato dal mondo letterario e dal pubblico come un capolavoro. La sua lettura è stata per […]

Continua a leggere · 19 minuti di lettura

D’après une histoire vraie

Doppio e allucinazione in Polanski e Assayas

D’après une histoire vraie

Delphine ha raggiunto il successo con la pubblicazione di un libro intimo, sulla propria madre e sulla malattia che l’ha portata al suicidio; successo che ha esposto totalmente la sua vita allo sguardo del pubblico (pubblico adorante che la circonda per chiederle autografi, che la cerca alle feste, che la raggiunge fino in casa attraverso […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 8 mesi fa in Interviste

Intervista ad Annelisa Alleva

Intervista ad Annelisa Alleva

Andrea: Prima ancora che poeta, Annelisa Alleva è una slavista. Lo studio del russo ha influenzato in maniera evidente la sua carriera artistica e professionale, ed è oggi una lingua sempre più studiata nelle università. Cosa ha influenzato la sua scelta di intraprendere questo percorso di studi e come ha cambiato il suo approccio alla […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 8 mesi fa in Girard gruppo studi

Perfect Blue (1997)

stati di allucinazione mimetica (parte prima)

Perfect Blue (1997)

Quello di Satoshi Kon è un cinema di specchi. La frammentazione dell’identità in immagine, gli slittamenti progressivi in territori onirici e virtuali indicano che la questione della soggettività, della sua percezione e del suo riconoscimento sono, per l’autore di Millennium Actress e Paprika, territori esposti a radicali fratture ma insieme spazi liminali di costruzione. Perfect […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura