Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Bacchette corsare

Yu Hua e “La Cina in dieci parole”

anatomia del pianeta Cina

Yu Hua e “La Cina in dieci parole”

Comincerò il mio viaggio narrativo da ciò che abbiamo sotto gli occhi e perciò conosciamo bene, la vita di tutti i giorni. Che sarà pure banale e scontata, ma contiene ogni cosa: è ricca, grandiosa, commovente. La politica, la storia, l’economia, la cultura, la memoria, i sentimenti, i desideri e i segreti riecheggiano nella vita […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Di parola in parola

Mischia – Valentina Maini

Mischia – Valentina Maini

La scrittrice Valentina Maini ci parla di “mischia”, parola che dà il titolo al suo primo romanzo e ne cattura l’essenza. Qui un’intervista all’autrice apparsa sul culturificio qualche tempo fa. Mescolarsi, confondersi, per me equivale a scrivere. Comporre quella menzogna che serva la realtà; osservare lo spazio che intercorre tra le due, allargarlo e ritrovarsi […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Storia

Il Rinascimento italiano alla corte di Bona Sforza e Sigismondo I il Vecchio

un matrimonio, un incontro tra culture

Il Rinascimento italiano alla corte di Bona Sforza e Sigismondo I il Vecchio

È il 2 febbraio 1494 quando, presso il castello di Vigevano, nasce Bona Sforza, figlia di Gian Galeazzo Sforza, duca di Milano, e di Isabella d’Aragona – secondogenita di Alfonso II d’Aragona e della colta Ippolita Maria Sforza. L’anno che le dà i natali è segnato drammaticamente dalla discesa in Italia, in un clima di […]

Continua a leggere · 18 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Interviste

Utopia – intervista a Gerardo Masuccio

Utopia – intervista a Gerardo Masuccio

Utopia è nata nel gennaio del 2020. Prima di far uscire i libri ha preparato il terreno pubblicando i suoi princìpi sui social: l’identità letteraria, la costruzione di un pubblico fedele invece dell’adeguamento della casa editrice al pubblico, il catalogo come libro unico: princìpi adelphiani, che Utopia ha preso e vestito di eleganti blazer opportunamente […]

Continua a leggere · 28 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Letteratura

Calvino rilegge “Forse un mattino andando” di Montale

Calvino rilegge “Forse un mattino andando” di Montale

Forse un mattino andando in un’aria di vetro,arida, rivolgendomi, vedrò compirsi il miracolo:il nulla alle mie spalle, il vuoto dietrodi me, con un terrore da ubriaco. Poi, come s’uno schermo, s’accamperanno di gittoalberi, case, colli per l’inganno consueto.Ma sarà troppo tardi; ed io me n’andrò zittotra gli uomini che non si voltano, col mio segreto. […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Letteratura

Herta Müller e “Il paese delle prugne verdi”

il racconto delle minoranze etniche nella Romania di Ceaușescu

Herta Müller e “Il paese delle prugne verdi”

La paura diventa una fedele compagna se si sposa con la paranoia. Ti prende la mano e silenziosamente ti accompagna nell’intimo della tua solitudine. Nello studentato, in fabbrica, in campagna, con gli amici. Nella morte. Questo lo scenario del romanzo di Herta Müller, Premio Nobel nel 2009 proprio con Il paese delle prugne verdi. In […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Primulètte

il Saggiatore: Solenoide di Mircea Cărtărescu

il Saggiatore: Solenoide di Mircea Cărtărescu

Le primulètte sono le prime letture dei libri che leggeremo, quelli che non ci vogliamo dimenticare. E per questo vogliamo seminarli prima che fioriscano tra gli scaffali delle librerie. Ecco la primulètta numero cinque, Solenoide di Mircea Cărtărescu (traduzione di Bruno Mazzoni, il Saggiatore). A volte mi capita di perdere il controllo delle braccia dal […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Recensioni

“Comunarde. Storie di donne sulle barricate” di Federica Castelli

le barricate di ieri e le battaglie di oggi

“Comunarde. Storie di donne sulle barricate” di Federica Castelli

[…] voglio rileggere questa esperienza a partire da una postura femminista, incarnata e sessuata, lasciandomi orientare da chiavi interpretative semplici: pratiche, alleanze, soggettività in conflitto, corpi, relazioni, rapporti di genere, mutamento dell’immaginario. Certo è che le donne amano la rivolta. Noi non valiamo più degli uomini, ma il potere non ci ha ancora corrotte (Louise […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Bacchette corsare

Hao Jingfang e “Pechino pieghevole”

le infinite solitudini della post-metropoli

Hao Jingfang e “Pechino pieghevole”

Alle prime luci dell’alba, la città si piegava e spariva dentro la terra. I palazzi si inchinavano come umili servitori, si abbassavano con deferenza, toccandosi i piedi con la testa, per chiudersi su se stessi. Poi si spezzavano e si piegavano ancora in due per infilare capo e braccia negli spazi vuoti. I poliedri compatti […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Letteratura

Il «baule mentale» di Goliarda Sapienza e i suoi inediti

Il «baule mentale» di Goliarda Sapienza e i suoi inediti

Penso che l’unico antidoto all’utopia, anche all’utopia più bella, sia solo il dubbio. Solo il dubbio ti può salvare (dal documentario Rai Storie vere, 1994). Goliarda Sapienza nasce nel 1924 a Catania da due genitori anarco-socialisti, Maria Giudice e Peppino Sapienza, non sposati nell’Italia del fascismo. A diciassette anni è a Roma per studiare recitazione […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura