Sara Calagreti
pubblicato 4 anni fa in Arte \ Storia

Jackson Pollok e la CIA

l'espressionismo astratto per combattere la guerra fredda

Jackson Pollok e la CIA

Sul finire della seconda guerra mondiale, gli artisti della scuola di New York approfondirono forme astratte sature di carica psicologica. L’espressionismo astratto fu la prima corrente tipicamente americana. Nel periodo della Guerra Fredda la CIA approfittò di questa forma d’arte portandola a strumento di propaganda, in termini di individualismo e democrazia; l’antidoto perfetto per il […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Arte

La sindrome di Stendhal

lo sconvolgimento dell'estasi

Palpitazioni, vertigini, sensazione di svenimento, allucinazioni; se in un Museo di fronte ad un’opera d’arte particolarmente evocativa avete vissuto questo breve stato confusionale (niente panico) siete stati colpiti dalla “Sindrome di Stendhal”. A scrivere per la prima volta degli effetti di questa forma di affezione psicosomatica fu l’ufficiale di cavalleria prussiano e scrittore francese Stendhal […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 anni fa in Arte

L’arte di Vladimir Kush

una realtà apparentemente irreale

L’arte di Vladimir Kush

Egli nasce a Mosca. Correva il 1965, anno in cui nel resto del mondo, tra le altre cose, nacquero i Doors, gli Scorpions ed i Rolling Stones: nascite sintomatiche di un ambiente culturale internazionale che ha ( in parte) superato i turbini del dopoguerra e le tensioni della Guerra Fredda, ed è pronto ad una […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura