Federica Nardiello
pubblicato 3 mesi fa in Altro

Piccolo viaggio nell’anima tedesca

il pensiero attraverso la lingua

Piccolo viaggio nell’anima tedesca

Se la letteratura è uno dei molteplici filtri che ci permette di comprendere gli uomini e le donne che hanno modellato una nazione, di certo lo è anche la lingua. Quella tedesca risulta macchinosa a molti. Più poetica a pochi. Vanna Vannucci e Francesca Predazzi hanno raccolto in Piccolo viaggio nell’anima tedesca (Feltrinelli 2004) alcune […]

Continua a leggere · 16 minuti di lettura
Federica Nardiello
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura

Ӧrtlich betӓubt – l’anestesia locale del capitalismo postbellico secondo Günter Grass

Ӧrtlich betӓubt – l’anestesia locale del capitalismo postbellico secondo Günter Grass

Con il romanzo Örtlich betäubt – in italiano Anestesia locale – Günter Grass si erge a portavoce della realtà della sua epoca: la Germania occidentale dei tardi anni Sessanta e le sue profonde contraddizioni. Pubblicato nell’agosto del 1969, il quarto romanzo del futuro premio Nobel riflette con chiarezza l’artificiosa società del benessere, costruita sui resti […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Federica Nardiello
pubblicato 8 mesi fa in Letteratura

Herta Müller e “Il paese delle prugne verdi”

il racconto delle minoranze etniche nella Romania di Ceaușescu

Herta Müller e “Il paese delle prugne verdi”

La paura diventa una fedele compagna se si sposa con la paranoia. Ti prende la mano e silenziosamente ti accompagna nell’intimo della tua solitudine. Nello studentato, in fabbrica, in campagna, con gli amici. Nella morte. Questo lo scenario del romanzo di Herta Müller, Premio Nobel nel 2009 proprio con Il paese delle prugne verdi. In […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Federica Nardiello
pubblicato 11 mesi fa in Letteratura

“Dialoghi di profughi” e “Poesie di Svendborg”: il Bertolt Brecht dell’esilio

scrivere significa lottare

“Dialoghi di profughi” e “Poesie di Svendborg”: il Bertolt Brecht dell’esilio

È il 27 febbraio del 1933 e il Palazzo del Reichstag di Berlino brucia. Il nazionalsocialismo fa il suo trionfante ingresso in Germania e Comediavolosichiama inizia la sua ascesa al potere. Bertolt Brecht chiama così Hitler in uno dei suoi scritti più nascosti e più sarcastici. Sì, nascosto, perché di solito posto in secondo piano […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura