Claudia Giovannini
pubblicato 2 giorni fa in Altro \ Letteratura

Peer Gynt e la conquista di sé

Henrik Ibsen tra Hegel e Kierkegaard

Peer Gynt e la conquista di sé

C’è un enigma intollerabile i cui vocalizzi, anziché dilettare, angosciosi violentano l’orecchio di un uomo: io sono davvero me stesso? Posso io conquistarmi? Non ha certo preteso di fornire una risposta, è stato forse più generoso Henrik Ibsen (1828-1906), drammaturgo e poeta norvegese, donandoci quel piccolo capolavoro teatrale quale è Peer Gynt. Rappresentato a Cristiania […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 4 settimane fa in Altro \ Storia

L’incredibile avventura di Robert Capa

la storia in 50 mm

L’incredibile avventura di Robert Capa

Normandia, 6 giugno 1944, D-Day, settore di Omaha Beach, ore 06.30 del mattino. I soldati americani, stretti l’uno di fianco all’altro nei mezzi da sbarco, stanno per raggiungere le coste e dare inizio alla più grande operazione militare della storia, nome in codice Overlord. Uno di loro ha un solo obiettivo… quello da 50 mm […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Claudia Giovannini
pubblicato 1 mese fa in Altro \ Letteratura

Carlo Michelstaedter contro il groviglio della società

quando una tesi di laurea è già filosofare

Carlo Michelstaedter contro il groviglio della società

Non era previsto che l’uomo non avesse più tempo, tempo per elaborare il cambiamento che eppure gli avviene tra le dita. Né che si trovasse a muovere i passi in due terreni soltanto in parte contraddittori: un benessere come mai se n’è conosciuto, al contempo un’incertezza che tuttora avanza nei riguardi della società, delle istituzioni, […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 2 mesi fa in Altro

L’italiano di Catarella rispetto allo standard

L’italiano di Catarella rispetto allo standard

La produzione linguistica del maldestro appuntato dei romanzi di Montalbano, Catarella, presenta caratteristiche peculiari, poiché articolata secondo elementi afferenti a diverse categorie dell’italiano – regionale e popolare – e in larga misura al dialetto, siciliano. Egli infatti è caratterizzato come un parlante dialettofono, semi-colto e con scarsa abilità di sorveglianza della propria produzione linguistica. I […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Gloria Basanisi
pubblicato 2 mesi fa in Altro

Il vero amore ci distruggerà

Byung-Chul Han attraverso i Baustelle

Il vero amore ci distruggerà

Perché l’amore è negativo, perché la pace un giorno finirà. Il nostro cuore è sporco e cattivo. Il vero amore ci distruggerà. Mi manchi davvero, lo sai. È negativo l’Amore, secondo Francesco Bianconi. È negativo l’Eros, secondo Byung-Chul Han. Riecheggia nei versi dell’ultimo album “L’amore e la violenza vol. 2” il pensiero del celebre filosofo […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 3 mesi fa in Altro

Il metateatro pirandelliano:

disagio, realtà e finzione

Il metateatro pirandelliano:

Il 1921 segnò una svolta nella carriera artistica di Pirandello: avendo abbandonato definitivamente l’insegnamento universitario, egli poté dedicarsi interamente al teatro, tanto che coi Sei personaggi in cerca d’autore, oltre ad acquisire fama mondiale, inaugurò l’esperienza metateatrale, destinata a durare ben otto anni. Veniamo subito al cuore di questo scritto. Ho deciso di partire da […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Altro

Pensare lo straniero

Pensare lo straniero

Questo è un pezzo geografico. C’è l’Italia, la Francia e l’Africa. L’Africa non è un paese, ma questo pezzo parla d’Africa perché d’Africa, almeno, si deve parlare quando si parla di stranieri. In Italia c’è Sanremo, che sta vicino a Ventimiglia e Gorizia. E a Ventimiglia e a Gorizia di stranieri ce ne sono tanti […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 5 mesi fa in Altro

Uno, nessuno, centomila Faber

Uno, nessuno, centomila Faber

Sono cresciuto con qualche senso di colpa, atavico, primordiale. Un qualcosa di simile, credo, al peccato originale che chi ha la fortuna di credere si imputa da secoli a questa parte. Il mio peccato originale, quello che mi logora ogni qual volta pensi alla musica, alla letteratura, al leggere e allo scrivere, al guardare e […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Altro

Perché una ragazza d’oggi può non uccidersi, Stefania

Perché una ragazza d’oggi può non uccidersi, Stefania

Cara Stefania, tu non vedi la Fine, in metropolitana. Anna la conoscevi, sai che frequentava ambienti strani. Nuclei Armati Terroristici, concerti punk; chi vuoi che si incontri, in questi posti? Risse, molotov, e il colore del sangue: lo stesso dell’amore. L’Esistenza – pure la più dolce, docile, del regno animale, come quella di Anna – […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura