Daniele Lisi
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Palazzeschi e il suo Lavoretto assai enigmatico:

appunti per una lettura lacaniana dell’opera

Palazzeschi e il suo Lavoretto assai enigmatico:

Nel giugno del 1967, presso i tipi di Mondadori, è stato edito il terzultimo romanzo della carriera letteraria di Aldo Palazzeschi (1885-1974), Il doge. Per due ragioni tale opera, alla quale l’autore amava appellarsi come a «un lavoretto assai enigmatico» 1 , è significativa nella cronologia palazzeschiana: 1) sopraggiunse dopo quattordici anni dall’ultimo romanzo, Roma (1953); […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 3 anni fa in Altro \ Letteratura

Magia, superstizione e religione nella Grecia tardo-antica

Vigrino e la moglie sventurata

Magia, superstizione e religione nella Grecia tardo-antica

La parola “magia” entrò a far parte del vocabolario greco in seguito ai contatti con la Persia: da principio, secondo la religione zoroastriana, il mago era un sacerdote esperto in pratiche taumaturgiche e astrologiche; Erodoto, in particolare, (Storie I, 101) informa che i maghi appartenevano ad una società segreta deputata a svolgere, per conto del […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Uno scudo contro il caos: il saggismo di Robert Musil

Uno scudo contro il caos: il saggismo di Robert Musil

Ogni cosa ha mille lati, ogni lato ha cento rapporti, e a ciascuno di essi sono legati sentimenti diversi. Il cervello umano ha poi fortunatamente diviso le cose, ma le cose hanno diviso il cuore umano 1 Sono le memorabili parole con cui Robert Musil, l’autore dell’Uomo senza qualità, descrive la frattura fra anima ed esattezza […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

“Il vecchio e il mare” e la dialettica della sfortuna

“Il vecchio e il mare” e la dialettica della sfortuna

Quando Dwight Mcdonald lesse Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway, non esitò a definirlo un midcult, un’opera d’arte che, sotto le mentite spoglie d’un prodotto d’alta cultura, non presentava nient’altro che una moltitudine di banalità. La realtà, però, spesso amica sincera, sembra dirci tutt’altro. Pubblicato per la prima volta sulla rivista Life nel […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Marco Miglionico
pubblicato 3 anni fa in Letteratura \ Recensioni

Credere ancora nelle favole

Credere ancora nelle favole

L’Atlante leggendario delle storie d’Islanda (traduzione italiana a cura di S. Cosimini, edito per Iperborea) ci guida lungo la statale n. 1 attraverso un paese che, come altri o forse più di questi, gode di un paesaggio suggestivo al punto che ciascun luogo ha ispirato leggende e miti eziologici. L’imprevedibilità stessa di un fiordo avvolto […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Altro \ Letteratura

La retorica, l’inutilità e la libertà delle parole

La retorica, l’inutilità e la libertà delle parole

“Perché studi lettere?” Una domanda poco frequente, data la ristretta gamma di risposte convenzionalmente accettate. “Per essere libero” risposta meno frequente della stessa domanda, infinitamente più elaborata ed estratta a sorte, quasi per caso, dal profondo calderone di risposte riscaldato dalla fiamma di una società che percepisce, oramai, soltanto l’utile e non apprezza la delicatissima […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Stig Dagerman e il nostro bisogno di consolazione

Stig Dagerman e il nostro bisogno di consolazione

Le cornacchie affermano che una sola cornacchia potrebbe distruggere il cielo. Questo è indubbio, ma non prova nulla contro il cielo, poiché i cieli significano appunto: impossibilità di cornacchie. (Franz Kafka, Aforismi di Zürau) Ciò che cerco non è una scusa per la mia vita, ma il contrario di una scusa: l’espiazione. Mi coglie infine […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

La discreta Cantilena della vita

L’umorista più serio del mondo e quella Cantilena agrodolce che rivive, isolato dopo isolato, con la penna di Achille Campanile

La discreta Cantilena della vita

Un clima sospeso, un’atmosfera quasi sognante, sicuramente quanto di più lontano dalla comicità sguaiata dei nostri tempi. La retrospettiva campaniliana che analizza la società in tutti i suoi dettagli, premiata con il primo premio al Viareggio del 1933, è stata definita dall’autore come una cantilena, ma non sarebbe stato disdegnoso o errato chiamarla poesia. Una […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

I Florida di Apuleio e il mistero dell’excerptor

I Florida di Apuleio e il mistero dell’excerptor

I Florida sono, nella forma attuale, 23 excerpta (ovvero estratti) di orazioni varie, tenute da Apuleio, principalmente a Cartagine. La varietà tematica è caratteristica di questi componimenti: lungi dall’essere una sorta di “erudition de paccottille”, costituisce un esempio della raffinata intelligenza di Apuleio nel fare uso del discorso figurato, λόγος ἐσχηματισμένος, attingendo ad un vastissimo […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura