Culturificio
pubblicato 11 mesi fa in Recensioni

Su “Paese perduto” e “La prima pietra” di Pierre Jourde

romanzi incrociati

Su “Paese perduto” e “La prima pietra” di Pierre Jourde

Noto in Francia tanto per i romanzi quanto per gli scritti di critica letteraria, Pierre Jourde ha ricevuto in Italia meno attenzione di quanto meriterebbe. Destinatario in patria di numerosi riconoscimenti, tra cui spicca il Gran prix de la critique dell’Académie Française per il suo saggio La Littérature sans estomac, Jourde è professore di letteratura […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Giovanna Nappi
pubblicato 12 mesi fa in Recensioni

“Arca di Noè” di Gianna Manzini

“Arca di Noè” di Gianna Manzini

Gianna Manzini fu la prima scrittrice a vincere il premio Campiello con Ritratto in piedi – era il 1971 e il noto premio letterario aveva già otto edizioni alle spalle: nata in Toscana nel 1896 da madre borghese e padre anarchico, si annovera tra quella fila – interminabile, verrebbe da pensare – di autrici «escluse […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 12 mesi fa in Letteratura \ Recensioni

“Guerra” di Céline, il romanzo perduto

“Guerra” di Céline, il romanzo perduto

Quando Louis-Ferdinand Destouches detto Céline scappò dalla Francia, nel giugno del 1944, abbandonando la sua casa (per non dire “buco”) al 4 di Rue Girardon a Montmartre, probabilmente le sue consuete imprecazioni erano aumentate di frequenza e intensità. E non perché doveva andarsene: ormai quello era pronosticato, tant’è che aveva già pronta la pastiglia di […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Claudio Musso
pubblicato 12 mesi fa in Recensioni

‘’Gesù’’ di Carl Theodor Dreyer

cronaca di un divorzio annunciato

‘’Gesù’’ di Carl Theodor Dreyer

Il Gesù di Dreyer è un uomo solo con sé stesso, un devoto giudeo che attraversa il deserto dell’incomunicabilità tra le persone, tra l’umano e il divino, con la sola compagnia, non richiesta, della propria ombra e di una luna indifferente in lontananza. Quest’uomo si lascia alle spalle un mondo che prima l’ha ammirato come […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Federica Ceccarelli
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“Nostalgia dei miei fratelli dei villaggi militari” di Zhu Tianxin

“Nostalgia dei miei fratelli dei villaggi militari” di Zhu Tianxin

Si lasciò andare sul pavimento, pentito d’aver aperto lo scrigno prezioso che il tempo gli aveva donato, si sentiva un cretino ad aver riempito quelle lettere di tante sciocchezze, e provò una tremenda vergogna. All’improvviso innumerevoli lettere aperte e chiuse si agitarono in un vortice di fumo bianco che si dissolse nell’aria. Non aveva bisogno […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Riccardo Grozio
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

Le donne sono incinte dell’avvenire del mondo: “1889” di Régis Jauffret

alle origini del male assoluto

Le donne sono incinte dell’avvenire del mondo: “1889” di Régis Jauffret

Gli scrittori francesi ci hanno abituato a ogni sorta di scandalo, non è certo storia recente. Senza risalire alle origini di questa vis trasgressiva sono sufficienti tre nomi, uno per secolo: De Sade, Baudelaire e Céline. Una tradizione, quella transalpina, che vede oggi in primo piano Emmanuel Carrère e Michel Houellebecq e, più recentemente, Régis […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Federica Ceccarelli
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

Al di là di muri e muraglie: “Terra dei grandi numeri” di Te-ping Chen

Al di là di muri e muraglie: “Terra dei grandi numeri” di Te-ping Chen

Non aveva neanche vent’anni ma sottopelle li sentiva tutti, quasi che Shanghai le avesse innestato delle matrici nelle guance. Aveva già perso la morbidezza giovanile dei tratti, percepiva l’espressione esausta del suo sguardo. Tutti quelli che incontrava le raccontavano la storia di qualche loro concittadino che a Shanghai aveva svoltato. Eppure, di persona, non ne […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Giovanna Nappi
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“Le droghe” di Laudomia Bonanni

“Le droghe” di Laudomia Bonanni

«La coerenza della Sua scelta narrativa e del Suo stile, l’amorosa cura del linguaggio, la vigile attenzione agli “affetti mancati e ritrovati”, si allargano oltre la pagina»: con queste parole Valentino Bompiani accoglie Le droghe, romanzo di Laudomia Bonanni uscito per la prima volta nel 1982 e recentemente ripubblicato dall’editore Cliquot che ha già curato […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura
Claudio Musso
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“La marescialla” di Zora del Buono

“La marescialla” di Zora del Buono

Forse tutti abbiamo avuto in famiglia, se sfogliamo il nostro album dei ricordi, alcune figure, per così dire, ingombranti, che hanno fatto mormorare per le proprie azioni e che ancora oggi suscitano reazioni opposte perché ognuno pensa di leggerle nel modo giusto. Forse tutti abbiamo incontrato personalità talmente magnetiche da non riuscire ad opporre resistenza, […]

Continua a leggere · 18 minuti di lettura
Giovanna Nappi
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“Sangue e viscere al liceo” di Kathy Acker

un’iniziazione alla vita

“Sangue e viscere al liceo” di Kathy Acker

Disgiunzione formale e continuità emotiva. Contraddizione eterna e plausibilità assoluta. Sangue e viscere al liceo di Kathy Acker, romanzo pubblicato nel 1984 e adesso portato in Italia dall’editore LiberAria nella traduzione di Claudia Durastanti, è questo e altro. Un libro multiforme, che non tenta di nascondere il caos creativo ma anzi lo disfa e lo […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura