Riccardo Grozio
pubblicato 3 mesi fa in Letteratura

Perdoniamo Pavese

Perdoniamo Pavese

«Perdono tutti e a tutti chiedo perdono» ha scritto Pavese prima di togliersi la vita, settant’anni fa. Questo libro vuole ricordare lo scrittore, invitare alla lettura delle sue opere, ma soprattutto vuole stimolare i lettori a fare ciò che lo scrittore ci ha chiesto: perdonarlo. Questo l’appello lanciato da Pierluigi Vaccaneo nell’introduzione del suo recente […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 mesi fa in Recensioni

Il viaggio dell’Americanah

di Chimamanda Ngozi Adichie

Il viaggio dell’Americanah

Americanah, romanzo di Chimamanda Ngozi Adichie, viene pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2013 e compare in Italia nel 2014, edito da Einaudi. Adichie, classe 1977, scrittrice e icona del movimento femminista intersezionale, è la musa ispiratrice della linea di t-shirt di Dior “We should all be feminist”, ideata dalla stilista e […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Susanna Ralaima
pubblicato 3 mesi fa in Letteratura

Resistere alla metamorfosi: restare umani

"Rinoceronte" di Ionesco

Resistere alla metamorfosi: restare umani

Il tema della metamorfosi (dal greco μεταμόρϕωσις, “trasformazione”) è stato affrontato nel corso di tutta la letteratura mondiale fin dall’antichità, come dal più famoso esempio delle Metamorfosi di Ovidio, capaci di incantare intere generazioni, tradotte e volgarizzate nel corso dei secoli, fortemente amate e fonte di molteplici spunti iconografici, da Tiziano e Giulio Romano, da […]

Continua a leggere · 41 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 mesi fa in Recensioni

Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Nomadland. Un racconto d’inchiesta

Sebbene si fosse sempre considerata una “che seguiva le regole”, aveva cominciato a temere che, anche se avesse osservato tutti i dettami della società per vivere un’onesta vita borghese, non avrebbe avuto alcuna garanzia di stabilità. Quando il sogno americano si infrange contro la realtà, la villetta con la staccionata bianca, il giardino e la […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Interviste

Il mito e il sacro in Richard Wagner – intervista a Pietro Tessarin

Il mito e il sacro in Richard Wagner – intervista a Pietro Tessarin

Che cosa innalza di tanto l’opera di Wagner al di sopra di ogni precedente dramma musicale? Sono due le forze che concorrono a tale sublimazione […]: psicologia e mito. Sono le parole che Thomas Mann pronunciò il 10 febbraio del 1933 all’Università di Monaco, nel suo discorso Dolore e grandezza di Richard Wagner, a cinquant’anni […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Altro

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità

rispondono Bookish e Tlon

Di librerie indipendenti, covid e altre amenità

Come riporta l’inchiesta del «New York Times» del 15 ottobre, da quando la pandemia è iniziata più di una libreria indipendente a settimana ha dovuto chiudere; su «Lit Hub», l’editor Jonny Diamond qualche settimana fa ha chiesto di sostenere le librerie locali, evitando di fare acquisti su Amazon («Jeff Bezos has become a billionaire several times […]

Continua a leggere · 27 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 4 mesi fa in Storia

Paragrafo 175: Karl Gorath e i dannati tra i dannati

Paragrafo 175: Karl Gorath e i dannati tra i dannati

Secondo il paragrafo 175 del Codice penale tedesco, entrato in vigore il 15 maggio 1871, «un uomo che ricopre un ruolo, attivo o passivo, in un atto di fornicazione è punito con la reclusione». Il Secondo Reich tedesco, nato dalla battaglia di Sedan e dalla sconfitta di Napoleone III, considera l’omosessualità una malattia, una predisposizione […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura
Anita Orfini
pubblicato 4 mesi fa in L'angolo russo

“La casa deserta” di Lidija Čukovskaja

racconto senza eroe

“La casa deserta” di Lidija Čukovskaja

Nel suo semplice grembiule nero – il colletto però era fatto con autentico pizzo antico – con la matita ben temperata nel taschino, si sentiva attiva, importante, e al tempo stesso elegante. La casa deserta (Opustelyj dom, tradotto da Giovanni Bensi per Jaca Book, collana Calabuig) di Lidija Čukovskaja è una povest’ composta a Leningrado […]

Continua a leggere · 13 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 mesi fa in Letteratura

Norah Lange, “Figure nel Salotto”

l'assolutismo dello sguardo

Norah Lange, “Figure nel Salotto”

Quando gli altri ricordavano calle Juramento, mi sorprendeva sempre la facilità con cui ripescavano una data destinata a durare, un episodio senza interesse, la gioia quieta di quanto vi era accaduto all’epoca. […] Per me invece quella casa era stata soltanto il posto più adatto e comodo per sorvegliarne l’altra. Se qualcuno sbagliava nel ricordare, […]

Continua a leggere · 18 minuti di lettura