Daniele Ramadan
pubblicato 6 mesi fa in Filosofia

Filosofia della vita e della memoria

Letizia Cipriani risponde su Henri Bergson

Filosofia della vita e della memoria

Esistono concetti in filosofia che non sono concetti. “Memoria”, “tempo”, “esperienza”, per esempio, non sono mai puro astrattismo ma delineano anzi la dimensione del vivente nel suo anelito più profondo. Esistono pieghe, nell’andamento della filosofia, che sono connaturate al divenire stesso della vita. Per chi sappia ascoltare questo tempo che trascorre, è un ritrovarle in […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Tra immagini e parole

Un borghese piccolo piccolo

(Vincenzo Cerami, 1976 - Mario Monicelli, 1977)

Un borghese piccolo piccolo

La rubrica Tra immagini e parole prosegue attraverso l’analisi del romanzo di Vincenzo Cerami Un borghese piccolo piccolo (1976), in relazione all’omonimo film di Mario Monicelli del 1977. Una storia breve, da poter raccontare a voce, ma che senza la forza descrittiva della parola scritta non avrebbe il supporto necessario. Giovanni Vivaldi è il protagonista […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 6 mesi fa in Cinema e serie tv

Medena zemja – Honeyland

“metà per me e metà per loro”

Medena zemja – Honeyland

La fuga dall’inquinamento, la ricerca di luoghi poco frequentati, il contatto più intenso e duraturo con la natura incontaminata costituiscono la cifra stilistica della nostra epoca: in risposta ad un progresso tecnologico incalzante e inarrestabile, e alle sue conseguenze sociali e culturali, alcuni vagheggiano il ritorno ad una dimensione ideale, quasi arcadica, in cui uomo […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Recensioni

Il segreto di Ippocrate

Il segreto di Ippocrate

È tempo di epidemie, di isolamenti forzati, di riflessioni. Le fragilità umane, apparentemente archiviate dalla tecnologia, obnubilate dal consumismo, alleviate dal progresso scientifico, ritornano a emergere nei limiti fisici, nelle statistiche di morbilità e mortalità, ma anche nelle paure incontrollate, negli atteggiamenti irrazionali, nei crolli emotivi. Ma ciò che viviamo è ben lontano dall’esser nuovo, […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura \ Recensioni

“Ho sentito qualcuno che ne parlava”

Orlando, un ascolto. Sandro Lombardi legge Virginia Woolf

“Ho sentito qualcuno che ne parlava”

La Natura, che si diverte con il caos e il mistero così che neanche adesso, primo novembre 1927 sappiamo perché andiamo al piano di sopra o perché torniamo di sotto, e le nostre azioni quotidiane sono come il passaggio di un’imbarcazione sopra un mare sconosciuto, e quando i marinai sull’albero maestro chiedono, puntando il binocolo […]

Continua a leggere · 34 minuti di lettura
Ludovica Valentino
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura

La sventurata rispose

breve commento alla descrizione manzoniana della monaca di Monza

La sventurata rispose

Gertrude, la monaca di Monza, fa la sua comparsa nel corso del nono capitolo del romanzo manzoniano. Personaggio straordinario, emblema della tragedia dell’incomprensione, è la controparte finzionale sviluppata sapientemente a partire dalle vicende biografiche di Marianna de Leyva, Suor Virginia Maria, che prende i voti a sedici anni, costretta dal padre, il conte di Monza […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 6 mesi fa in Storia

Stanislav Petrov: “l’uomo giusto, al posto giusto, al momento giusto”

Stanislav Petrov: “l’uomo giusto, al posto giusto, al momento giusto”

26 settembre 1983. Questa data, probabilmente, non suggerirà alcunché alla vostra memoria e, in effetti, questo si spiega molto facilmente: nulla è accaduto. E allora perché parlarne? Per ciò che sarebbe potuto accadere se, in piena Guerra Fredda, il Tenente-Colonnello Stanislav Evgrafovič Petrov non si fosse trovato “al posto giusto, nel momento giusto”.                                                          Questa […]

Continua a leggere · 17 minuti di lettura
Anita Orfini
pubblicato 6 mesi fa in Letteratura russa

¡Hasta la revolución! … ¿siempre?

"La scheggia" di V. Zazubrin.

¡Hasta la revolución! … ¿siempre?

La rivoluzione è una fabbrica meccanizzata. Ogni macchina, ogni vite, ha la sua funzione. Ma lo capisci pezzo di merda, che io ho dato il sangue per la Rivoluzione, che Le ho dato tutto, e ora sono un limone spremuto. La scheggia (Ščepka, tradotto per Adelphi da Serena Vitale nel 1990) di Vladimir Zazubrin ha […]

Continua a leggere · 22 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 6 mesi fa in Girard gruppo studi

La relazione romantica nell’evo della comparazione universale

La relazione romantica nell’evo della comparazione universale

Negli ultimi appunti manoscritti di Petrolio, romanzo incompiuto di Pasolini, la figura del Merda, un giovane moderno degli anni Settanta, identico a mille altri prodotti del conformismo, grandeggia come lo spettro sincero di un personaggio che ciascuno di noi, uomini e donne di questo evo, si è ritrovato almeno una volta nella vita ad incarnare: […]

Continua a leggere · 24 minuti di lettura