Giovanna Nappi
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“Il bambino di pietra. Una nevrosi femminile” di Laudomia Bonanni

“Il bambino di pietra. Una nevrosi femminile” di Laudomia Bonanni

Nevrosi d’angoscia. L’avrà capito a colpo d’occhio. Lo sapevo da me. L’angoscia invincibile, sofferenza dal profondo, più sconvolgente tormentosa crudele di un dolore fisico. E la testa, questo mal di testa sempre pronto a insorgere, che fa turbinare pensieri ossessivi in un cervello formicolante. Stress da intossicazione emotiva. Anche la nobile melanconia prodotto di una […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 1 anno fa in Storia

Mata Hari: l’occhio dell’alba, fra danza e spionaggio

Mata Hari: l’occhio dell’alba, fra danza e spionaggio

Nell’immaginario collettivo, la spia viene spesso associata a una figura versatile, capace, dinamica ed esteticamente seducente. Questa immagine fa venire in mente i libri o i film di James Bond, dove lo 007 di turno divide la sua vita fra missioni impossibili, macchine lussuose equipaggiate con armamenti all’avanguardia e una condotta sentimentale sregolata, senza amore […]

Continua a leggere · 23 minuti di lettura
Chiara Masotti
pubblicato 1 anno fa in Letteratura

“L’Amour fou” di André Breton

“L’Amour fou” di André Breton

Vi auguro di essere amata follemente. Con queste parole dolci e autentiche Breton conclude una delle più appassionanti e originali dediche mai scritte da un padre a una figlia. Racconto autobiografico dell’autore surrealista, L’Amour fou venne pubblicato nel 1937 da Gallimard, destando un’immediata attenzione da parte del pubblico e della critica. Complessa e indimenticabile, l’opera […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Favole selvagge

Due libri di Leonora Carrington

"La debuttante" e "Il latte dei sogni"

Due libri di Leonora Carrington

La nostra rubrica di letteratura ispanoamericana si chiama Favole selvagge: in omaggio a un racconto lungo del peruviano César Vallejo, Favola selvaggia (Edizioni Arcoiris, traduzione di Raul Schenardi), definito da César Aira, nel suo Diccionario de autores latinoamericanos, «magistrale, tortuoso e strano»: così, si spera, saranno i testi ospitati in questa rubrica a cadenza mensile, […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Sara Gargano
pubblicato 1 anno fa in L'angolo russo

Dall’esilio di Iosif Brodskij

Rivendicare l’umano. Uno sguardo sull’emigrazione della letteratura

Dall’esilio di Iosif Brodskij

La vita in esilio, all’estero, in un elemento estraneo, è essenzialmente una premonizione di quello che sarà il tuo destino cartaceo: il destino di un libro sperduto sullo scaffale in mezzo a quelli con i quali hai in comune soltanto la prima lettera del tuo cognome. Eccoti lì, nella sala di lettura di qualche gigantesca […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Alice Figini
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

“La femminilità, una trappola”. La preveggenza di Simone de Beauvoir

“La femminilità, una trappola”. La preveggenza di Simone de Beauvoir

Il futuro non ci appartiene. Per questa ragione nessuno di noi ha il diritto di condannarlo in nome del presente. In ogni epoca c’è stato chi si è lamentato del futuro soltanto perché prometteva di essere diverso dal passato. Ci vuole coraggio per guardare il futuro dritto negli occhi: quell’abisso imperscrutabile carico di incertezza atterrisce, […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 1 anno fa in Recensioni

L’incertezza delle mezze stagioni: la “Primavera” di Szalay

L’incertezza delle mezze stagioni: la “Primavera” di Szalay

Forse è solo che, in queste tiepide giornate d’inizio primavera, è un’aria carica di transitorietà affilata. La fine di qualcosa, il principio di qualcosa di nuovo. Il tempo. Tutto intrinsecamente triste. Con Primavera, edito nel 2012 ma tradotto in italiano e pubblicato da Liberilibri solo quest’anno, Szalay dimostra che ci sono ancora le mezze stagioni, […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Tommaso Dal Monte
pubblicato 1 anno fa in Letteratura

Tornare alla realtà senza perdere sé stessa: la letteratura dopo l’11 settembre

Tornare alla realtà senza perdere sé stessa: la letteratura dopo l’11 settembre

Tra le molte cose che simbolicamente sono crollate con le Torri Gemelle l’11 settembre 2001, c’è senza dubbio il post-moderno (Walter Siti, L’inganno del realismo, «La Stampa», 11 settembre 2011). Si dice che ognuno ricordi cosa stesse facendo l’11 settembre; io invece non ne ho memoria, non avevo ancora cinque anni. In realtà non ho […]

Continua a leggere · 23 minuti di lettura

“Una donna promettente”

una vendetta dai toni pastello

“Una donna promettente”

“Essere accusato così è il peggior incubo di ogni uomo”. “Sai qual è l’incubo peggiore di ogni donna?” Prodotto da LuckyChap Entertainment, società fondata tra gli altri da Margot Robbie, Una donna promettente (2020) è stato candidato a cinque premi Oscar, vincendo quello per la miglior sceneggiatura originale. Il film ha avuto una tormentata vicenda […]

Continua a leggere · 20 minuti di lettura