Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Noi, di Evgenij Ivanovič Zamjatin

il totalitarismo della matematica

Noi, di Evgenij Ivanovič Zamjatin

La vera letteratura può esistere solo quando è creata non da ufficiali diligenti e affidabili, ma da folli, eremiti, eretici, sognatori, ribelli e scettici Esiste un autore che ha anticipato Orwell, Huxley, Bradbury e tutti gli altri grandi scrittori distopici del Novecento. Esiste un autore che, appena all’alba della società comunista, ha ipotizzato un futuro […]

Continua a leggere · 15 minuti di lettura
Marco Miglionico
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

La condanna della sensibilità

la poesia sofferta di Isabella Morra e Antonia Pozzi

La condanna della sensibilità

Così fugge lo scoiattolo dal serpente a sonaglio, finché gli cade in gola da se medesimo. Io sono quella che tu fuggi. (da Operette morali, Dialogo della natura e di un islandese) Nella storia della nostra Letteratura sono diffusi i casi in cui la poesia è stata ispirata dal profondo dolore e dalla passione dei […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Arianna Fontanot
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Costantino Kavafis: il viaggio come maniera di costruire se stessi

Costantino Kavafis: il viaggio come maniera di costruire se stessi

Chi siamo, dove andiamo e perché ci stiamo andando? L’antichità ha ancora qualcosa da insegnarci? Possiamo davvero imparare da un poeta?   È un errore venire qui con l’animo di chi entra in un museo. Bisognerebbe diradare la cortina affascinante, e talvolta paurosa, delle immagini che si vedono, delle forme che si toccano, per entrare […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Giulia Mattioni
pubblicato 3 anni fa in Arte

Henri Matisse

“La gioia di vivere” e il colore rivoluzionario di Matisse

Henri Matisse

Io sogno un’arte equilibrata, pura, tranquilla, senza soggetto inquietante o preoccupante, che sia per ogni lavoratore intellettuale, per l’uomo d’affari come per l’artista di lettere, un lenitivo, un calmante celebrale, qualcosa di analogo a una buona poltrona che lo riposi dalle sue fatiche fisiche Le agitazioni esteriori, il rumore, il caos, l’inquietudine non sembrano aver […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Claudio Pennisi
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Gli epigrammi latineggianti di Beppe Fenoglio

Gli epigrammi latineggianti di Beppe Fenoglio

Tazio che evade l’imposta di famiglia, Tazio che importa il vino senza dazio, […] Tazio ch’ebbe l’orgoglio d’esser vile, Tazio che dié del scemo ai fucilati, Tazio che sulla scheda elettorale Scrive «Merda!», «Cornuti!» «Abbasso tutti!» Tazio… Quando si legge o si parla di «epigrammi» non si può fare a meno di pensare a Gaio […]

Continua a leggere · 20 minuti di lettura
Marco Miglionico
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Una fonte italiana dietro il Paradiso perduto di Milton

breve analisi comparata tra l’opera di Milton e l’Adamo caduto di padre Serafino da Salandra

Una fonte italiana dietro il Paradiso perduto di Milton

Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi, persino lo Zodiaco (Giordano Bruno) Buona parte […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura
Tonia Samela
pubblicato 3 anni fa in Everyday tips

Le Euristiche

ovvero del perché se stai facendo una sciocchezza continui a farla nonostante sai che non sia (più) il caso

Le Euristiche

Aristotele ci insegna che l’essere umano si contraddistingue dagli altri viventi per una facoltà esclusiva: la razionalità. La razionalità sta alla base delle scelte ponderate. E questo invece ce lo insegnano quando arriviamo a dodici/tredici anni e dobbiamo scegliere la scuola superiore. Poi scegliamo una facoltà che non fa per noi, ogni esame pesa come […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Daniele Lisi
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Il processo di Kafka: Il colpevole senza colpa

 brevi riflessioni per una lettura freudiana dell’opera

Il processo di Kafka: Il colpevole senza colpa

Quella che propongo è una breve riflessione su una delle tante possibilità interpretative che assediano uno dei romanzi più importanti del modernismo europeo, “Il processo”(“Der Prozess”, titolo originale). L’opera scritta da Franz Kafka (1883-1924) e, vista la morte prematura dell’autore, edita nel 1925 per mano di Max Brod ha suscitato grande interesse nella storia della […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Claudio Pennisi
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Georges Perec: la vita, istruzioni per l’uso

Georges Perec: la vita, istruzioni per l’uso

Georges Perec (Parigi, 7 marzo 1936 – Ivry-sur-Seine, 3 marzo 1982) faceva parte di quel gruppo di scrittori e studiosi francesi che nei primi anni ’60, su iniziativa di Raymond Queneau e François Le Lionnais, diede vita all’OuLiPo (Ouvroir de Littérature Potentielle, ovvero “Officina di Letteratura Potenziale), un progetto che ritenendo esaurite le direttrici tradizionali […]

Continua a leggere · 23 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 3 anni fa in Letteratura

Quel grido che esce dalle parole

George Orwell e la sua voce nei fatti

Quel grido che esce dalle parole

Eric Arthur Blair nacque in India, nel 1903, e si trovò da subito inserito in un contesto privilegiato: la sua era una famiglia di origine scozzese, appartenente alla borghesia colonialista da lui stesso definita come “lower-upper-middle class”, borghesia ripiegata su se stessa ed ipocrita sullo sfondo del razzismo e di quei pregiudizi ch’erano da sempre figli […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura