Alessandro Di Giacomo
pubblicato 2 anni fa in Storia

Le streghe della notte

l’incubo dei nazisti

Le streghe della notte

22 giugno 1941: con il nome di Operazione Barbarossa, inizia l’invasione dell’Unione Sovietica da parte della Germania nazista di Adolf Hitler. La Luftwaffe si dimostra da subito superiore all’aviazione di Stalin e, in pochi mesi, ottiene il controllo dei cieli russi, spalancando le porte della steppa all’avanzata delle truppe di terra. I russi chiamano ancora […]

Continua a leggere · 10 minuti di lettura
Valeria Lattanzio
pubblicato 2 anni fa in Cinema e serie tv

Le armonie di Werckmeister (2000) di Béla Tarr

Le armonie di Werckmeister (2000) di Béla Tarr

In un paesino ungherese in cui fa sempre freddo arrivano una notte due attrazioni portate da uno strano circo: un’immensa balena (cioè la sua carcassa) – “La balena più grande del mondo”, recita il manifesto – e un certo “Principe”, creatura umana misteriosa e deforme, un freak. Improvvisamente scoppia il dramma. In quel preciso attimo, […]

Continua a leggere · 7 minuti di lettura
Zaira Carraro
pubblicato 2 anni fa in Arte

Questa non è una pipa

René Magritte e l'inganno dell'arte

Questa non è una pipa

René Magritte, esponente con Paul Delvaux del surrealismo in Belgio, personalità tranquilla, come è spesso stato definito,  è stato uno dei più grandi pittori del Novecento. Artista poliedrico, dopo l’Accademia delle Belle Arti di Bruxelles lavora anche come grafico. Agli antipodi della figura egocentrica di Salvador Dalì, conosciuto dal pubblico forse più per le sue […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Valentina D'Ambrosio
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Anna Marchesini e Luigi Pirandello

l’eterno legame tra microscopico e macroscopico

Anna Marchesini e Luigi Pirandello

Cosa lega l’autrice e attrice, originaria di Orvieto, al novelliere più amato del Novecento? Appartenente nulla. Di Anna Marchesini, compianta tritagonista – insieme a Massimo Lopez e Tullio Solenghi – del Trio più famoso degli anni Ottanta/Novanta, ricordiamo le risate, la spensieratezza, la magistrale interpretazione di una Lucia Mondella sui generis, la lunga malattia ma […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 2 anni fa in Storia

I Leoni di Highbury

I Leoni di Highbury

Quante volte sentiamo dire “nel calcio vincere è l’unica cosa che conta”? Tante, forse troppe, eppure, se accantonassimo momentaneamente la logica dei tifosi, potremmo tornare al 1934: l’anno di questa straordinaria storia di sport nella quale i perdenti diventano gli intramontabili vincitori. Nel 1934, l’Italia aveva vinto la Coppa Rimet, la moderna Coppa del Mondo, […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Alessandro Di Giacomo
pubblicato 2 anni fa in Storia

Le parole del maggio

siate realisti, chiedete l’impossibile

Le parole del maggio

…compagno di scuola, compagno di niente,ti sei salvato o sei entrato in banca pure tu? Questa è una canzone di Antonello Venditti che mia madre mi ha fatto ascoltare da quando ero bambino… non immaginavo che, in qualche modo, fosse ricollegabile ad un’invettiva di Eugene Jonesco (“Sarete tutti bancari!”) risalente al 1968, quando dalla sua […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Perché amo Roland Barthes?

critica e letteratura

Perché amo Roland Barthes?

Alain R.G. – […] Barthes era da un lato un romanziere e, dall’altro, un romanziere moderno. Il romanziere moderno infatti si caratterizza proprio grazie a questo fenomeno: anziché presentare un testo, come il romanzo balzachiano, che si può raccogliere perfettamente, tutto rotondo attorno al suo solido nucleo di senso e di verità, il romanzo moderno […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Lucio Gava
pubblicato 2 anni fa in Cinema e serie tv

Yuppies 2 (1986)

Yuppies 2 (1986)

A bordo di un lungo yacht navigato da un De Sica spalleggiato da Lisa Stothard, futura moglie di Nicolas Cage, tra due garrenti bandiere italiane, sulle note di Every Beat of My Heart di Rod Stewart; ci emozioniamo, ci emozioniamo veramente perché tutto questo è un tempo passato, guadagnato nei sogni, in un momento in […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Stefano Lanzano
pubblicato 2 anni fa in Letteratura

Giovanni Pascoli e le tasse universitarie

lo stomaco vuoto di uno studente fuorisede

Giovanni Pascoli e le tasse universitarie

“Ebbi la laurea – più che per altro, per manco di denaro a pagare le tasse – soltanto nel 1882“, scriveva Giovanni Pascoli a Alfredo Caselli il 2 marzo 1906. Giovannino Pascoli non se l’è passata bene all’Università. L’essere orfano, la mancanza di soldi e una serie di circostanze sfortunate lo hanno costretto a vivere […]

Continua a leggere · 12 minuti di lettura