Ludovica Valentino
pubblicato 4 anni fa in Altro

Guardiani tra i due mondi

Guardiani tra i due mondi

Guai a voi, anime prave! Non isperate mai veder lo cielo: i’ vegno per menarvi a l’altra riva ne le tenebre etterne, in caldo e ‘n gelo. Così gridava Caronte a Dante e Virgilio, sulle rive del fiume infernale Acheronte, nel canto III dell’Inferno. Caronte, il cui nome deriva dal greco Χάρων, ferocia illuminata, è […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Un’eterna dipartita

tra suicidio e letteratura

Un’eterna dipartita

– E.Manet, “Le Suicidé”, 1877-81 – La materia di cui tratterà questo breve articolo è talmente elevata, sensibile e compiuta in sé, che ulteriori parole risulterebbero frivole e superflue. Questa sorta di recusatio non inganni, perché l’universalità è tale da rendere fuori luogo ogni appunto, commento, conclusione. Se Cesare Pavese, colpito da un profondo senso […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Interviste

“Alla ricerca delle cose perdute”

un museo nato da una passione

“Alla ricerca delle cose perdute”

“Non i filosofi, ma coloro che si dedicano agli intagli in legno e alle collezioni di francobolli costituiscono l’ossatura della società.”  Sosteneva lo scrittore britannico Aldous Huxley. Gaetano Di Vito è un notevole esempio dell’importanza dell’artigianato e dell’attaccamento al passato, alla memoria, base del presente e, con le tradizioni, fondamento del nostro essere, individuale e sociale. […]

Continua a leggere · 9 minuti di lettura
Marco Miglionico
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

La gemella H di Giorgio Falco

Il pericolo di dimenticare la realtà

La gemella H di Giorgio Falco

La gemella H di Giorgio Falco (Einaudi, 2014) si inserisce nel solco dei consensi che l’autore ha variamente raccolto nella propria carriera: finalista al Premio Campiello, ha inoltre conquistato numerosi altri riconoscimenti (Premio Lo Straniero, Premio Sila ’49, Premio Alassio Centolibri – Un autore per l’Europa, finalista al Premio Comisso e al Premio Cortina D’Ampezzo). […]

Continua a leggere · 8 minuti di lettura
Sara Calagreti
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Uomo-Dio. Negazione e affermazione in Dostoevskij

Un realista che mira a vedere le cose con gli occhi di Dio.

Uomo-Dio. Negazione e affermazione in Dostoevskij

Una caratteristica della coscienza che Dostoevskij propone nei suoi romanzi è la fede, come traspare nei “I Demoni” e ne “ I fratelli Karamazov” . Il problema della fede, in tutto il suo spessore, affiora in maniera lucida nella mente di ogni ateo, sia inteso come uomo, sia come questione morale nella chiave di compimento […]

Continua a leggere · 11 minuti di lettura
Ludovica Valentino
pubblicato 4 anni fa in Arte \ Letteratura

Il vuoto incolmabile

la separazione degli amanti nell'Arte

Il vuoto incolmabile

L’Arte accompagna l’uomo attraverso i sentieri dei sensi nell’esplorazione degli itinerari emotivi che nella vita e nella realtà affondano le proprie radici. Attraverso gli occhi l’osservatore scorre una successione di vivide sensazioni trasmesse dall’autore, talvolta esse rivestono un topos, ossia un motivo ricorrente, una sorta di luogo comune. Dimenticatevi i pregiudizi in merito e pensate […]

Continua a leggere · 6 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Il maledetto Marlowe

da dove nacque - o quasi - il Faust in letteratura

Il maledetto Marlowe

Se non fosse morto in giovane età, secondo l’opinione di molti critici letterari ( inglesi e non), sarebbe divenuto più virtuoso di Shakespeare. Mi riferisco a Christopher Marlowe, morto ventinovenne in circostanze misteriose durante una delle molte risse cui pare fosse avvezzo, probabilmente pugnalato in un occhio. Fu di grande ispirazione per le generazioni successive; […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Bulgakov e Stalin

scrivere sotto una dittatura

Bulgakov e Stalin

«Michail Afanas’evic Bulgakov?». «Sì, sì». «Adesso le parlerà il compagno Stalin». «Cosa? Stalin, Stalin?» In una Russia sulla soglia del realismo socialista, culturalmente egemonizzata ed artisticamente in balia di una censura pressante, dove fermenta il comunismo più gretto e scompare la libertà di opinione, vive e scrive Michail Afanas’evič Bulgakov. Egli intrattiene con Stalin un […]

Continua a leggere · 4 minuti di lettura
Culturificio
pubblicato 4 anni fa in Arte

Jarek Puczel

parlare d'amore attraverso il colore

Jarek Puczel

Anche tu sei l’amore. Sei di sangue e di terra come gli altri. Cammini come chi non si stacca dalla porta di casa. Guardi come chi attende e non vede. Sei terra che dolora e che tace. Hai sussulti e stanchezze, hai parole – cammini in attesa. L’amore è il tuo sangue – non altro. […]

Continua a leggere · 5 minuti di lettura
Federico Musardo
pubblicato 4 anni fa in Letteratura

Epidemie e letteratura

la descrizione di una malattia

Epidemie e letteratura

Oggi trattiamo un argomento che potrebbe essere assoggettato alla cosiddetta “estetica del brutto”: mi riferisco ad alcune descrizioni di malattie all’interno di opere letterarie. Incominciamo dalla giovinezza della letteratura italiana, ovvero dal celebre e classico “Decameron” di Giovanni Boccaccio. Oltre ad essere probabilmente la miglior prosa mai scritta in lingua italiana, è un prezioso documento sociale […]

Continua a leggere · 14 minuti di lettura